Il 75% dell’agricoltura italiana va nella distribuzione organizzata

Il 75% dell’agricoltura italiana va nella distribuzione organizzata

”Difenderò sempre i farmer’s market, ma i grandi numeri si fanno nella distribuzione organizzata dove va il 75% dell’agricoltura italiana”. Lo ha detto il ministro alle Politiche
agricole , Luca Zaia, durante la presentazione, a Roma, di McItaly, la nuova linea basata su carne nazionale, olio extra vergine e prodotti certificati come l’Asiago Dop e la Bresaola della
Valtellina Igp, in vendita da domani nei 392 punti vendita italiani della catena McDonald’s.

“Un’affermazione che ci soddisfa e in assoluta sintonia con il nostro dna” commenta Confagricoltura, continuando: “La priorità dell’agricoltura italiana resta quella di produrre
qualità anche nella quantità e trasferirla al consumatore attraverso i canali della distribuzione organizzata, che sono i privilegiati dal grande pubblico per la spesa delle
famiglie. Altre forme di vendita, come quella diretta, possono costituire comunque una valida opzione, laddove l’imprenditore la consideri tale”.

Leggi Anche
Scrivi un commento