Il 21 Marzo in tutta Italia iniziative per ricordare le vittime delle mafie

Più di 100 mila persone, sabato scorso a Bari hanno partecipato con Libera vicino ai familiari delle vittime delle mafie durante la «Giornata della memoria e dell’impegno.

«Sono oltre 700 quei nomi,- commenta Luigi Ciotti, presidente Libera- ed e’ un elenco ancora incompleto, che stiamo cercando lentamente di ricostruire. Abbiamo letto quei nomi vivendo
sulla nostra pelle il dolore, la rabbia, quei nomi li leggeremo anche il 21 marzo, primo giorno di primavera, come facciamo da tredici anni. Il 21 marzo che resta, la data simbolo per ricordare
tutte le vittime delle mafie. Li leggeremo in tante piazze d’Italia, in tutti i luoghi in cui Libera e’ presente sul territorio nazionale, con lo spirito che ci ha sempre animato.» E sono
tantissime le iniziative che si svolgeranno il 21 marzo, dalla Lombardia alla Sicilia, dal Piemonte alla Calabria, dal Veneto alla Campania.

Tra le manifestazioni si segnala a Napoli, una Via Crucis in ricordo di tutte le vittime delle mafie. Appuntamento in piazza del Carmine alle ore 20.30 del 21 marzo. A Polistena, nella Piana di
Gioia Tauro, Libera ha organizzato per il 21 marzo a partire dalle ore 12:00 la lettura dei nomi di tutte le vittime innocenti delle mafie presso il Duomo. L’appuntamento a Milano e’ fissato
per venerdì 21 marzo alle ore 12.00 a Palazzo di Giustizia,davanti alla stele in ricordo dei giudici Guido Galli e Emilio Alessandrini. A Bologna scende in campo l’azienda di
ristorazione CIR food, che in occasione della «giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie»inserisce nel menu del giorno la pasta di Semola Biologica
LIBERA TERRA. La pasta che verrà distribuita il giorno 21 marzo 2008 e’ di semola da agricoltura biologica, prodotta nel rispetto della tradizione dei pastai siciliani da Cooperative
sociali che aderiscono a «Libera Terra». Questa iniziativa riguarda gli Ospedali di Bologna (Azienda USL e Istituti Ortopedici Rizzoli) in cui CIR food gestisce il Servizio di
Ristorazione. Il presidio di Libera a Catania ha organizzato per venerdì 21 marzo alle ore 21:30 in Piazza Bellini il Teatro Massimo con la collaborazione di Libera metterà in
scena una Via Crucis dedicata a tutte le vittime della mafia. Bari l’appuntamento e’ alle ore 16.30 presso la Rotonda del Lungomare (Largo Giannella) in prossimità dell’Arca di Pace, da
dove verranno scanditi gli oltre 700 nomi delle vittime della criminalità organizzata.

»Una giornata di ricordo e di impegno- prosegue Luigi Ciotti- alla ricerca della verità. La maggioranza dei famigliari non conosce fino in fondo la verità sulla morte dei
loro cari. E’ una verità che va cercata e accertata in tutti i suoi aspetti, perché e’ solo sulla verità trasparente, completa, che e’ possibile fondare una giustizia. Il
nostro stringerci attorno ai famigliari non e’ occasionale, limitato al 21 marzo o alla ricorrenza dei singoli lutti. E’ una presenza costante che cerca di accompagnare, sostenere, coinvolgere,
ma che si batte anche perché siano riconosciuti e garantiti ai famigliari i legittimi mezzi materiali per condurre una vita dignitosa.

Impegno che significa: promozione di una cultura della partecipazione e della responsabilità, diffusione dei diritti per una maggiore giustizia sociale. Ma vuol dire anche miglioramento
della confisca dei beni, strumento decisivo per aggredire i patrimoni illeciti e colpire le basi del potere mafioso. Non ci stanchiamo di ripetere- ha concluso Luigi Ciotti- che la ricerca
della verità, la prossimità e l’impegno non devono essere solo predicati ma praticati, hanno bisogno di una sempre maggiore partecipazione, continuità,
corresponsabilità. Diventare patrimonio comune, spina dorsale di una società che tutela la libertà e la dignità di ogni persona nel segno di quel «noi»
che genera speranza e cambiamento.»

Tutte le iniziative su www.libera.it

Leggi Anche
Scrivi un commento