Il 17 aprile i lavoratori agricoli incrociano le braccia

Il 17 aprile i lavoratori agricoli incrociano le braccia

Fai-Flai e Uila hanno dichiarato un primo sciopero generale di otto ore del settore agricolo per il prossimo 17 aprile con presidio davanti al ministero del lavoro.

Ne danno notizia le tre segreterie generali di Fai-Flai-Uila, spiegando che nel disegno di legge 2187, ormai prossimo alla conversione, il governo, a sorpresa, ha inserito una serie di norme
che generalizzano il lavoro accessorio in agricoltura e ampliano le prestazioni lavorative di parenti e affini che non danno luogo a corresponsione di retribuzione.

Queste norme – proseguono le segreterie – sono destinate a produrre profonde distorsioni nel mercato del lavoro agricolo con ripercussioni pesanti sui diritti e sulle tutele di centinaia di
migliaia di lavoratori e, in modo particolare, di lavoratrici del comparto agricolo.

Le segreterie nazionali di Fai-Flai-Uila chiedono al governo di correggere le novità introdotte con idoneo atto legislativo.

Leggi Anche
Scrivi un commento