I prodotti antibatterici sono davvero utili?

I prodotti antibatterici sono davvero utili?

Roma – Ovviamente, non ci riferiamo ad un periodo della storia patria che risale ai primi anni ’90 ma all’offerta di detergenti antibatterici, sia per la casa che per il corpo ed in
particolare per le mani. Servono i prodotti antibatterici usati per le pulizie di casa? Rispondiamo con una ricerca condotta dall’Associazione dei medici americani che ha analizzato le relazioni
scientifiche sull’argomento: non ci sono riscontri che questi prodotti siano necessari. Utilizzare un prodotto antibatterico per rendere sterile un pavimento ha poco senso o meglio, lo ha per le
industrie che lo vendono.

La cucina non puo’ essere trasformata in una sala operatoria, dove le condizioni di igiene e di assenza di contaminanti microbici e’ essenziale per il paziente sottoposto ad intervento
chirurgico. Eliminare tutti i batteri e’ una operazione sostanzialmente inutile, anche perche’ le superfici interessate dopo un po’ di tempo tornano a popolarsi di microrganismi, che tra l’altro
hanno anche la funzione di indurre la risposta immunitaria nel nostro organismo.

Per ottenere una buona igiene, per la casa e il corpo, bastano i normali detergenti e un po’ di… olio di gomito. Per fare un esempio basta sfregare le mani sotto l’acqua calda, per 20 secondi,
per eliminare il 95% dei microbi, il 96% e’ eliminato con il comune sapone e il 99% con i detergenti antibatterici. Per analogia si possono estendere le considerazioni anche ai virus. Vale la
pena spendere di piu’ per rimuovere il 3% in piu’ di microorganismi?

Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Leggi Anche
Scrivi un commento