Guatemala. Sconcerto e paura per un maiale dal volto umano

Guatemala. Sconcerto e paura per un maiale dal volto umano

Un maiale nero, la cui testa è simile ad un volto umano.

Questo il cucciolo nato in a fattoria di Santa Cruz El Chol, villaggio nelle remote campagne del Guatemala, vicino alla città di La Cienega.

Il porcellino, nato insieme a 11 fratellini normali, ha suscitato subito paura e timore, soprattutto per la testa, descritta come simile a quella di una scimmia o di un uomo.

Così, nonostante le autorità invitino alla calma, nascono le ipotesi più diverse.

Per i religiosi, il maialino è un segno di Dio, inviato per ammonire i peccati e portare al rispetto dei Comandamenti.

Per altri, la creatura è il risultato dell’azione di extraterrestri, precedentemente avvistati sotto forma di luci nel cielo, visibili la notte della sua nascita.

Infine, per i più scettici (tra cui un gruppo di veterinari) ritiene che il porcellino sia solo vittima di sindrome ciclopica, malattia che spiegherebbe le deformazioni facciali ed il
precario stato di salute. A differenza dei fratellini, il piccolo deforme si muove infatti a malapena, mostrando una rigidità innaturale.

Tale malattia sarebbe l’ennesimo conseguenza del diffuso inquinamento locale. Non un prodotto d’intelligenza divina od aliena, ma il risultato (seppure collaterale) dell’azione umana.

FONTE: Tracey Parece, “Recent UFO sighting linked to birth of mutant pig with human face”, The Examiner, 3/09/011

GUARDA il video (ATTENZIONE! Le immagini potrebbero urtare la sensibilità dello spettatore)

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento