Grande successo per “Vi.Vi. DOC”: l’aperitivo vicentino funziona!

Grande successo per “Vi.Vi. DOC”: l’aperitivo vicentino funziona!

L’idea di un happy hour tutto vicentino, a base di vini della DOC Vicenza e prodotti tipici, proposta per il primo anno con “Vi.Vi. Doc… la Vicenza da bere” è piaciuta molto!
Entusiasmante successo per l’iniziativa del Consorzio Vini Vicenza DOC che, in un modo nuovo e originale, ha attirato nelle enoteche del centro storico della cittadina berica un vasto pubblico,
soprattutto di giovani ma non solo. Al solito spritz, lo scorso fine settimana, hanno preferito un buon bicchiere di vino DOC “Vicenza”: Vi.Vi. Doc, pensata per promuovere un approccio
consapevole al vino di qualità e l’abbinamento con le eccellenze gastronomiche del nostro territorio, ha colpito dunque nel segno.

A confermarlo sono stati proprio i numerosi gruppi di persone che venerdì e sabato hanno animato la città e i quattro locali coinvolti: Bere Alto, La Malanotte, Antica Casa della
Malvasia ed Eno’s.
«Vi.Vi. Doc – spiega Angelo De Pieri, presidente del Consorzio Vini Vicenza DOC ha dimostrato come i vini vicentini siano adatti anche per una degustazione tra amici, in un ambiente
informale ed accogliente, perfetti in abbinamento ad un crostino con il prosciutto e la sopressa, un pezzo di formaggio Asiago o con la piccola pasticceria vicentina.

La manifestazione a mio parere ha inoltre contribuito a vitalizzare il centro, anche in quegli angoli in genere meno percorsi, perché l’idea delle tappe si è dimostrata vincente. Si
è trattato della prima ed appassionante edizione di un evento che, vista la fantastica accoglienza, stiamo pensando di riproporre al più presto, con la volontà di estendere
il tour ad altre enoteche e realtà collegate per rendere questo Viaggio Degustativo alla scoperta dei Vini Doc Vicenza ancora più accattivante».

Si ringrazia per la collaborazione: Consorzio Tutela Formaggio Asiago, Consorzio Tutela Soprèssa Vicentina, Loison Pasticceri dal 1938, Prelibatesse di Marana di Crespadoro per il tartufo,
Agriturismo Palazzetto Ardi per la realizzazione del pane, grissini e taralli, Radio Company e Banca Popolare di Verona per aver creduto in quest’iniziativa.

Leggi Anche
Scrivi un commento