Giornata Regionale della Protezione Civile

 

Sono 3500 ragazzi delle scuole medie di I e II grado i protagonisti della Giornata della Protezione civile. Oggi hanno visitato, accompagnati dai volontari, nel piazzale del
Lingotto di Torino, l’esposizione di automezzi che la Protezione Civile usa nei suoi interventi: mezzi anfibi, hovercraft, stazioni ricetrasmittenti trasportabili della rete
satellitare, torri faro autonome carrellate, e mezzi con pompe galleggianti, che recentemente sono stati usati nel corso di un intervento in Sardegna. Numerosi ragazzi hanno assistito
alle spettacolari esibizioni dei gruppi cinofili: coraggiosi cani addestrati a muoversi in mezzo al fuoco per salvare vite umane. Tutti hanno assistito allo spettacolo che Marco Berry
ha realizzato, e per ben due volte ha portato in scena, per spiegare agli studenti in modo divertente e leggero «cosa è la Protezione civile».

«Il significato della Giornata Regionale della Protezione Civile – spiega l’assessore regionale Sergio Luigi Ricca – istituita dal Consiglio Regionale del Piemonte per
celebrare il 5 novembre di ogni anno, in coincidenza con l’anniversario della grave alluvione del 1994, risiede prevalentemente nell’impegno alla sensibilizzazione
dell’opinione pubblica ed in particolare dei giovani alle tematiche di Protezione Civile. La Regione Piemonte, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale del
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha organizzato questa manifestazione dedicata principalmente alle scuole medie inferiori e superiori:
l’obiettivo è di mettere in moto meccanismi per far crescere nei giovani la cultura della sicurezza quale consapevolezza che è necessario agire in modo preventivo
per gestire il territorio».

Sul palco dell’Auditorium, infine l’assessore Ricca ha premiato per la dedizione la professionalità e l’impegno profusi in questo campo, tre esponenti del
sistema della Protezione civile: Franco Sasso, ex Vigile del Fuoco, Remo Bigandi, ispettore regionale A.I.B., e Sandro Peressin, funzionario della Protezione civile regionale.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento