Giornata Mondiale della Pasta: Troppe nel mondo le contraffazioni di prodotti alimentari italiani

Giornata Mondiale della Pasta: Troppe nel mondo le contraffazioni di prodotti alimentari italiani

Roma – Quattro piatti di pasta su cinque venduti e consumati negli Stati Uniti sono ‘falsi’, cioé richiamano nel nome, nei colori o nelle immagini prodotti italiani, ma sono in
realtà frutto di pirateria agroalimentare: lo ha detto oggi, in occasione della Giornata Mondiale della Pasta, Rosario Lopa, rappresentante della Consulta Nazionale dell’Agricoltura, che
ha auspicato interventi per combattere il fenomeno del falso, puntando anche sulla promozione di accordi di filiera tra produttori, trasformatori e distributori.   

Il primato della pasta italiana, e campana in particolare, ricorda Lopa, ha origini antiche e fortemente radicate nel territorio. Attualmente il nostro Paese produce oltre 3 milioni di tonnellate
di pasta l’anno, per un valore di circa 3,3 miliardi di euro. Le esportazioni assorbono circa il 46% della produzione nazionale, per un valore di oltre 1,1 milioni di euro. E’ Made in Italy
insomma il 26% dell’intera produzione mondiale di pasta, ma in Unione europea la cifra tocca il 75% della produzione. Gli italiani detengono inoltre il primato nei consumi: in media 28 kg di
pasta l’anno, 3 volte in più di un americano, francese o greco.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento