Galan: Pesca e acquacoltura tra le nostre priorità

Galan: Pesca e acquacoltura tra le nostre priorità

“Il mio primo impegno ufficiale da ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, dopo l’insediamento, sarà il Consiglio dei ministri della pesca lunedì a Lussemburgo.
Incontro nel quale si discuterà della riforma dell’organizzazione comune della pesca in ambito comunitario”.
Così il ministro Giancarlo Galan annuncia la sua partecipazione al Consiglio dei Ministri europei della pesca lunedì a Lussemburgo.   

“Pesca e acquacoltura sono priorità della mia azione di governo – ha detto Galan – per l’importanza che l’economia ittica diffusa ha su tutto il territorio nazionale. Non va dimenticato
che il presidio ambientale costituito dalle collettività dei pescatori è un valore insostituibile”.  

“Coniugheremo – ha concluso Galan – una gestione sostenibile delle risorse al giusto sviluppo dell’attività economica dei pescatori e degli acquacoltori”.    
        

“La nuova politica comune della pesca – prosegue Galan – dovrà avere una dimensione sociale, il che significa un forte impulso alla crescita dal punto di vista economico”.  
“Ma la base di partenza – prosegue il ministro – è che in Italia, nel periodo 2004-2008, in parallelo alla riduzione della capacità di pesca si è verificata la perdita di
5.500 posti di lavoro nel settore della pesca marittima. Questi posti di lavoro sono andati perduti in comunità costiere localizzate in regioni dove non esistono reali possibilità
alternative di occupazione. E’ da qui e da molto altro ancora che bisogna ripartire”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento