Fivizzano: I prodotti tipici della Provincia di Massa-Carrara a “Sapori”

Fivizzano: I prodotti tipici della Provincia di Massa-Carrara a “Sapori”

Dall’1 al 3 giugno, la consolidata manifestazione enogastronomica della Lunigiana si consacra al biologico e ai temi ecosostenibili e “vuol bene
all’Italia”
, diventando per un giorno la capitale dei Piccoli Comuni della Nazione. Senza dimenticare quelli del territorio, colpiti dall’alluvione,
a favore dei quali mette in vendita “cesti solidali” di prodotti tipici.

Alla sua 11ma edizione, SAPORI, mostra-mercato dei prodotti tipici della Provincia di Massa-Carrara, che si tiene a
Fivizzano dall’1 al 3 giugno
, assume una caratura nazionale e si presenta con un concept del tutto nuovo e originale. Dalla collaborazione del Comune e della Pro-Loco con Legambiente e
l’Associazione Lunigiana Amica della Coldiretti, nasce un evento che alla promozione delle specialità locali abbina la difesa di valori ambientali, naturali e di solidarietà.

Ma le sorprese a Sapori non finiscono qui: per un giorno, domenica 3 giugno, Fivizzano sarà la capitale dei Piccoli Comuni Italiani la cui Festa, “Voler bene all’Italia”, verrà
ospitata nell’ambito della rassegna.

Durante l’evento, iI paese della lingua di terra incuneata tra Toscana e Liguria, di per sé priva di inquinamento, a buon diritto diventerà un centro di riferimento per
l’agricoltura biologica, per l’economia solidale, per la biodiversità e per altre tematiche ecologiste, che verranno discusse in convegni dedicati, al Museo di San Giovanni, da
autorità, esperti e addetti ai lavori, tra cui Franco Gabrielli, capo dipartimento Protezione Civile, e Corrado Clini, Ministro dell’Ambiente.

Nell’antico convento agostiniano di San Giovanni Battista, nel giardino dei frati, nelle piazze e nelle vie della località più estesa della zona il pubblico potrà non solo
andare alla scoperta di eccellenze della tradizione del territorio, come l’agnello di Zeri, il fagiolo di Bigliolo, la mela rotella e i due Dop, il miele e la farina di castagne, ma anche
aggiornarsi sulla salute dell’habitat, da cui dipende quella dell’uomo.

Ma Fivizzano, anche nel periodo di maggior festa, non dimentica né trascura i paesi della Lunigiana, della Val di Vara e delle Cinque Terre che sono stati colpiti dalla pesante alluvione
del 25 ottobre 2011 e che saranno rapprresentati all’evento da Comuni e Parchi. In linea con la filosofia di quest’anno, all’appuntamento ci sarà spazio, con l’organizzazione di
Legambiete e di Lunigiana Amica, per l’iniziativa “Sapori che nutrono la cultura” che propone la vendita solidale di 1000 “Cesti di prodotti del comprensorio”, ognuno al costo di 35 €, il cui ricavato sarà devoluto alla ricostruzione della biblioteca di Aulla, sommersa dalle
acque, e al ripristino di almeno una parte dei 40.000 volumi andati persi.

Particolarmente soddisfatto dell’inedita impostazione dell’avvenimento più importante e seguito del suo Comune, il sindaco di Fivizzano, cavalier Paolo Grassi, invita i visitatori e
incontrare “i numerosi produttori che si impegnano, con fatica e intelligenza, a riscoprire saperi antichi sposandoli con le tecniche dell’agricoltura moderna”.

In sintonia con il primo cittadino, il responsabile di Lunigiana Amica, Paolo Trentini, ha organizzato, reduce dal successo della produzione biologica locale a Spino Fiorito, a Massa, momenti
di conoscenza e di approfondimento in tema, come il dibattito/tavola rotonda “Bio: la penso così” sul futuro e lo sviluppo del settore, previsto
per sabato 2 giugno alle ore 14. A cura dell’ente della Coldiretti, anche le “Degustazioni in piazza” dei prodotti senza chimica degli aderenti e della
Filiera Corta “Campagna Amica”, la “Merenda bio e a km zero” per i ragazzi e la “Piazza Bio-sostenibile”, stand
con i produttori biologici, in associazione, tra gli altri, con Legambiente che offre una degustazione pubblica delle acque, con il progetto MED Zero Emission Communities e con i Parchi
tosco-liguri-emiliani.

Nel nutrito, gustoso e “verde” programma di Sapori, ai momenti impegnati, come il convegno “Saperi del Paesaggio”, riservato al progetto di ricerca per
la creazione di un Centro di Formazione di eccellenza per Paesaggisti Europei in Lunigiana, si susseguono quelli golosi, con assaggi di gastronomia del territorio, dalle frittelle di farina di
castagne ai testaroli con il pesto, dai panigacci di Podenzana con salumi e formaggi alla polenta incatenata, e di intrattenimento.

Nelle ore della giornata e dopo cena, lo spettacolo verrà garantito dalle esibizioni del Gruppo storico di Fivizzano, da saggi di danza classica e moderna, da gruppi folk, hard rock,
sinfonic metal e da bande musicali.

Oltre alla visita guidata del centro storico, con i Musei della Stampa, di San Giovanni e del Lavoro, chi lo desidera potrà prenotare quella alle grotte di Equi, complesso
carsico-paleontologico, con un percorso di 50 minuti tra stalattiti e stalagmiti, sale e laghetti.

Per informazioni:
www.comunefivizzano.it
www.lunigianaamica.it

Per prenotare il cestino:
www.legambiente.it/legambiente/bazar

Festa dei Piccoli
Comuni – EVENTO NAZIONALE – Fivizzano Sapori – 3 giugno 20

Voler Bene all’Italia
– Festa Nazionale dei Piccoli Comuni

Nell’Ambito della
Rassegna Sapori XI Mostra Mercato dei Prodotti tipici della Provincia di Massa-Carrara

PROGRAMMA

Ore 10,30

Sfilata dei gonfaloni
dei Piccoli Comuni guidata dalla banda musicale di Moncigoli. Esibizione degli Gruppo Storico di Fivizzano

Interventi: Paolo
Grassi, Sindaco Fivizzano – Vittorio Cogliati Dezza, Presidente Nazionale Legambiente – Osvaldo Angeli, Presidente Provincia di Massa-Carrara – Cesare Leri, Presidente Unione di Comuni Montana
Lunigiana – Giampiero Sammuri, Presidente Nazionale Federparchi-Europarc – Enrico Rossi, Presidente Regione Toscana – Vasco Errani, Presidente Conferenza delle Regioni* – Franco Gabrielli, Capo
Dipartimento Protezione Civile* – Ermete Realacci, Presidente Comitato Promotore Voler Bene all’Italia – Corrado Clini, Ministro dell’Ambiente

Ospite, a nome dei
Piccoli Comuni di Cinque Terre e Val di Vara colpiti dall’alluvione: Vincenzo Resasco, Sindaco di Vernazza

Ermete Realacci,
Presidente Comitato Promotore Voler Bene all’Italia consegna la Targa del Presidente della Repubblica al Sindaco del Comune di Mulazzo, colpito dall’alluvione del 25 ottobre
2011

“Sapori che nutrono
la Cultura”: Alberto Putamorsi, Vicepresidente del Parco Regionale delle Alpi Apuane consegna a Vittorio Cogliati Dezza, Presidente Nazionale Legambiente e Vincenzo Tongiani, Presidente
Coldiretti Massa-Carrara, il buono di acquisto per 50 Cestini solidali di prodotti tipici di Lunigiana Amica, il cui ricavato sarà devoluto per la ricostituzione della biblioteca
comunale di Aulla andata distrutta dall’alluvione del 25 ottobre 2011

Sono invitati a
partecipare: Sindaci dei Piccoli Comuni di Lunigiana, Cinque Terre e Val di Vara, Presidenti dei Parchi tosco-liguri-emiliani, Consiglieri Regionali, Parlamentari,
Associazioni

Ore
13,30

Degustazione in
piazza a cura dei produttori biologici di Lunigiana Amica e della Filiera Corta ‘Campagna Amica’

Dalle ore 15,30

Speakers’ Corner –
Modera: Marco Frattoddi, Direttore de “La Nuova Ecologia”

  • “Piccoli Comuni ad
    Emissioni Zero, una risposta locale al dissesto idrogeologico e cambiamenti climatici” Ne discutono: Sindaci di
    Bagnone, Comano, Fivizzano del Progetto MED Zero Emission Communities (Bagnone,
    Comano, Fivizzano), Matteo Tollini Legambiente Toscana, Piero Pelizzaro Kyoto Club, rappresentante di SunSystem

  • “Prodotti locali
    della Lunigiana che nutrono la cultura” la campagna Legambiente di vendita solidale del cestino di prodotti della
    Lunigiana a favore della biblioteca di Aulla distrutta dall’alluvione. Ne discutono: Loris Rossetti Presidente della Commissione Agricoltura Consiglio Regionale della
    Toscana, Paolo Trentini Lunigiana Amica, Alessandra Colombo Assessore alla Cultura del Comune di Aulla, Alessandra Bonfanti Legambiente, rappresentante di
    Novamont.
  • “Il progetto COREM
    e la tutela della biodiversità nella Provincia di Massa-Carrara”. Ne discutono: Livio Grillotti Assessore all’Ambiente
    della Provincia di Massa- Carrara, Paolo Marini Consigliere Regionale della
    Toscana, Willy Reggioni Parco Nazionale dell’Appennino
    Tosco-Emiliano.

Premio “l’Acqua del
Sindaco” alla migliore acqua di fonte pubblica dei Piccoli Comuni.

La Piazza
Bio-Sostenibile

Stand: Legambiente con degustazione pubblica delle acque – produttori biologici di Lunigiana Amica – produttori di Filiera Corta “Campagna Amica” – Provincia di
Massa- Carrara: Progetti MED Zero Emission Communities e COREM – Parchi tosco-liguri-emiliani – Piccoli Comuni e Operatori turistici della Lunigiana

Ristoro/degustazione prodotti biologici Lunigiana BIO

Animazione per ragazzi, “Fiabe e Frane” spettacolo per ragazzi del Cantastorie-geologo Paolo Cortopassi a cura di Legambiente e Provincia di
Massa-Carrara

Merenda Bio e km Zero per ragazzi, offerta dai Produttori Lunigiana Bio e Campagna Amica di Coldiretti

Il cibo che nutre la
cultura!

Acquista i prodotti
tipici della Lunigiana, prenotando uno dei 1000 cestini solidali a soli 35 €, e parteciperai con gusto alla ricostituzione della
biblioteca di Aulla (Ms), distrutta nella tragica alluvione dello scorso autunno, aiutando anche i piccoli produttori della Lunigiana

Voler bene all’Italia
presenta da questa edizione il cestino della PiccolaGrandeItalia, un paniere di prodotti tipici frutto della sapiente tradizione del territorio, quest’anno dedicato interamente alla
Lunigiana.

Legambiente ha
promosso questa iniziativa grazie alla collaborazione dei piccoli produttori riuniti nell’Associazione ‘Lunigiana Amica’

La volontà,
infatti, è quella di sostenere le economie provate dall’alluvione dello scorso autunno e ridare vita alla biblioteca di Aulla, rasa al suolo in quella tragica occasione, ripristinando,
almeno in parte, i 40mila volumi persi.

Chi non potrà
recarsi fisicamente a festeggiare i Piccoli Comuni Italiani ha quindi comunque la possibilità di gustarli da casa, facendo dell’opportunità di conoscere le prelibatezze e i sapori
lunigiani, una vera scelta di solidarietà.

COMPOSIZIONE CESTO
SOLIDALE* – 35 € cad.

1 bottiglia di vino
da vitigni autoctoni o biologico
1 testarolo di Pontremoli*
1 vasetto di Pesto locale o biologico
1 vasetto di Miele della Lunigiana DOP (acacia o castagno) da 250 gr.**
1 vasetto di marmellata di Mela Rotella della Lunigiana***
1 sacchetto di farina bianca macinata a pietra da 1 kg.
1 sacchetto di pasta di grano duro****
1 tavoletta cioccolato biologico Stainer di Pontremoli

* il testarolo
è un disco di pane azzimo cotto nei tipici ‘testi’ di ghisa della Lunigianaviene utilizzato tagliato a losanghe e fatto rinvenire in aqua bollente per 3 minuti (con 1testarolo ci vengono
tre piatti).il condimento tipico e’ con il pesto, oppure olio e formaggiograttuggiato

** il Miele della
Lunigiana e’ stao il primo miele DOP in Italia. Oggi si e’ aggiunto solo quello delle Dolomiti Bellunesi

*** la Mela Rotella
della Lunigiana e’ un frutto autoctono che è stato recuperato da alcuni piccoli produttori della Lunigiana Orientale. E’ una piccola mela dal’aspetto a ‘ciambella’ con la caratteristica
che si conserva fuori dai frigoriferi per mesi

**** si tratta di
piccolo pastificio locale annesso al mulino ad acqua, la pasta e’ ottenuta con macinatura a pietra di farina da grano locale seminato nell’Area naturale protetta del Fiume
Magra

* La composizione del
cesto potrà variare a secondo della disponibilità dei prodotti forniti da piccoli produttori mantenendo fermo il valore commerciale di Euro 35,00

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento