Ferrovie Piemonte, Borioli incontra Moretti

Torino, 4 Ottobre 2007 – «Al di là delle molte parole dette in questi giorni, la situazione è piuttosto chiara: le Ferrovie ribadiscono l’intenzione di investire
nella realizzazione della piattaforma logistica nell’area dello scalo merci di Alessandria».

Lo ha detto l’assessore regionale ai Trasporti, Daniele Borioli, al termine dell’incontro con l’amministratore delegato delle Ferrovie, Mauro Moretti, oggi a Roma. Infatti le Ferrovie ritengono
che questo tipo di investimento sia del tutto compatibile con l’attestamento, nello stesso scalo merci di Alessandria, dell’area retroportuale di Genova. «Quindi – spiega Borioli – da
parte delle Ferrovie non c’è nessuna obiezione a proseguire secondo gli indirizzi già a suo tempo definiti dalle due Regioni e dalla stessa autorità portuale di Genova.
Queste sono le cose che io e il mio collega ligure, Luigi Merlo, abbiamo ribadito nella recente assemblea di Slala».

Confermata l’assoluta praticabilità dell’ipotesi retroportuale sullo smistamento ferroviario alessandrino, l’assessore Borioli ha precisato che: «Ciò non interferirebbe
neppure con le decisioni del Comune relative alla cosiddetta area Pla: un’area esterna allo smistamento e quindi non necessariamente implicata in questa operazione. Allo stesso modo – prosegue
Borioli – in questo non c’entra l’area di San Michele sulla quale tutte le valutazioni riguardanti la sua funzionalità al servizio della logistica, possono tranquillamente essere
rimandate a una fase successiva». Borioli ha evidenziato la necessità che ora il comune di Alessandria dia la propria disponibilità a consentire la realizzazione di quelle
poche infrastrutture di collegamento necessarie a connettere lo scalo alessandrino alle reti infrastrutturale principali: «Se, al di là delle polemiche, l’amministrazione
alessandrina fosse disponibile a accompagnare questo percorso – precisa Borioli – credo che le Ferrovie siano pronte a dar corso a questo progetto in tempi brevissimi».
Al termine dell’incontro l’ingegner Moretti ha dato alle due Regioni la propria disponibilità a venire a illustrare il progetto già nelle prossime settimane: «Mi pare – ha
concluso Borioli – che ci siano tutte le condizioni per provare a ricomporre un quadro ordinato della situazione».

Leggi Anche
Scrivi un commento