Ferrovie: a quando l’intervento del Governo?

Ferrovie: a quando l’intervento del Governo?

“Non esiste un trasporto di serie A e uno di serie B: i cittadini hanno diritto ad avere carrozze decorose, ad utilizzare servizi igienici decenti e a mangiare cibo adeguato ad un prezzo
accettabile”.

E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, chiedendo che il Governo intervenga incisivamente sulle Ferrovie dello Stato e preannunciando l’invio
di una richiesta di audizione ai presidenti delle commissioni trasporti di Camera e Senato.

“Sulla rete ferroviaria italiana – conclude Dona – viaggiano ogni giorno milioni di persone che non si servono del Frecciarossa, ma di treni regionali, interregionali ed intercity.
L’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato Mauro Moretti farebbe bene a percorrere il nostro Paese sui treni dei pendolari per rendersi conto della reale qualità del servizio
offerto da Trenitalia”.

Leggi Anche
Scrivi un commento