Ferrara: Coldiretti, prima “Fattoria del sole” della provincia che utilizza energia rinnovabile e compatibile con l’ambiente

Ferrara: Coldiretti, prima “Fattoria del sole” della provincia che utilizza energia rinnovabile e compatibile con l’ambiente

Ferrara – Un intero tetto di magazzino agricolo, nella prima periferia della città, diventa un impianto per la produzione di energia elettrica, ampliando ulteriormente la
multifunzionalità delle imprese agricole anche in un settore strategico come l’energia.

“Visto il numero e la superficie di edifici disponibili nelle aziende agricole, l’opportunità di installare impianti di produzione solare può dare un ulteriore sostegno alla
diversificazione delle produzioni ed  un contributo importante al bilancio energetico nazionale”

Mauro Tonello, Presidente di Coldiretti Ferrara e Vice Presidente nazionale di Coldiretti, commenta così il via alla prima “fattoria del sole” della nostra provincia, rilevando come
purtroppo l’Italia sia ancora piuttosto indietro rispetto ad altri Paesi nell’utilizzo delle energie rinnovabili e compatibili, come appunto quella solare, addirittura rispetto a nazioni dove
la disponibilità di giornata di sole pare essere inferiore alla nostra, come la Germania.

“E’ un settore nel quale abbiamo ancora la disponibilità degli istituti di credito – continua Tonello – ed è un elemento importante da considerare visti i tempi di crisi
finanziaria  e la necessità di ricorrere al credito per impostare un business plan sostenibile”.

L’impianto inaugurato nell’azienda agricola di Targa Stefano a Pontegradella (25 Ha con 3,20 di frutteto e il restante a cereali e barbabietola) con la collaborazione di Coldiretti  –
Fattorie del Sole e di Studioenergia, è integrato nel tetto di copertura del magazzino aziendale, che è stato bonificato dalle vecchie lastre in eternit, sostituite da 86 pannelli
solari per la produzione di energia fotovoltaica, la quale utilizzando il sistema dello “scambio sul posto” con il Gestore della Rete Elettrica nazionale, viene impiegata sia per le esigenze
domestiche, sia per il funzionamento dell’impianto di irrigazione aziendale e della cella di refrigerazione di prossima installazione.

La produzione aziendale è pari a 19,90 Kw, ed ha richiesto un investimento complessivo di circa 130.000 euro, comprese le spese di smaltimento dell’eternit .

Il contratto con il gestore di rete premia la ditta con un incentivo di �0,48 cent/Kw prodotto corrisposti dal fatto che è totalmente integrato nel fabbricato e che si è
proceduto al miglioramento ambientale e di sicurezza nei confronti dell’amianto.

Si tratta del primo impianto realizzato da una azienda di Coldiretti Ferrara con la consulenza dello specifico servizio dedicato all’implementazione delle nuove forme di energia rinnovabili e
compatibili con l’ambiente, presentato circa un anno fa proprio a Ferrara e che aveva visto una straordinaria partecipazione di imprenditori agricoli interessati e che vede già 
diverse altre aziende in procinto di installare impianti solari per produzione energetica fotovoltaica.

A tal proposito Luca D’Apote, responsabile nazionale di Coldiretti per il settore energetico, ha sottolineato il notevole incremento di produzione con impianti realizzati in aziende agricole
(circa il 30% del totale prodotto), e l’Assessore Aldo Modenesi ha evidenziato lo spirito d’impresa che contraddistingue il settore agricolo in questi ultimi anni nell’approcciare tematiche che
abbracciano in senso ampio la multifunzionalità , auspicando che altri seguano questo esempio.

Leggi Anche
Scrivi un commento