Fedagri-Confcooperative e Italian Style

«Siamo convinti che il modello cooperativo possa essere trasmesso al tessuto imprenditoriale indiano e, sulla scia di quanto abbiamo realizzato in Italia, possa contribuire a valorizzare
ulteriormente l’agricoltura indiana trasformando le ricchezze del territorio in ricchezze per il territorio».

Questo il commento del presidente di Fedagri-Confcooperative, Paolo Bruni sull’imminente missione in India, guidata dal ministro delle Politiche Agricole, Paolo De Castro, alla quale
parteciperà, dal 15 al 18 gennaio, insieme ad una delegazione di Fedagri-Confcooperative e di rappresentanti del consorzio per l’internazionalizzazione IS – Italian Style, costituito
dalla federazione.

«Il sistema cooperativo – ha aggiunto Bruni – può adattarsi alla realtà economica indiana poiché si tratta di un modello che nel medio-lungo termine fa crescere
economicamente e qualitativamente l’uomo e le imprese che sono coinvolte. Gli scambi commerciali con l’India, cresciuti del 115% negli ultimi sei anni, dimostrano, inoltre, che c’è una
sempre maggiore attenzione verso l’Italia e il made in Italy agroalimentare». Per trasmettere agli operatori indiani il modello di impresa cooperativa, Fedagri-Confcooperative e IS
Italian Style metteranno a disposizione il know how e le esperienze operative attraverso l’organizzazione di corsi di formazione e incoming in Italia di operatori indiani presso le maggiori
strutture cooperative italiane.

In occasione della missione in India verrà presentato in anteprima il progetto «Europe Excellence», in capo al consorzio IS – Italian Style, programma di informazione,
promozione e diffusione dei prodotti agroalimentari cooperativi italiani nei Paesi terzi, per un ammontare di 1,8 milioni di euro che, nel biennio 2008-2009 opererà a New Delhi, Mumbai,
Bangalore e Hydarebad. Le 17 cooperative associate in IS – Italian Style sono espressione di circa 100.000 soci produttori operanti nelle maggiori filiere agroalimentari italiane, dai vini e
spumanti agli olii extravergine di oliva, dalla ortofrutta fresca ai succhi di frutta, sciroppi e prodotti di quarta e quinta gamma, ma anche carni stagionate, formaggi freschi e stagionati
come il Parmigiano Reggiano, il Grana Padano, il Provolone, il Bitto e le Caciotte, oltre a tutta un’ampia gamma di prodotti innovativi dalle creme da cucina e da dessert, ai cibi pronti. Con
oltre 35 miliardi di euro di fatturato, la cooperazione agricola rappresenta, oggi in Italia, oltre un terzo del fatturato complessivo dell’agroalimentare, prodotto dal 60% dei produttori
agricoli che sono soci conferenti delle nostre imprese cooperative.

Leggi Anche
Scrivi un commento