Expo: Dieta carnivora o vegetariana? Pietro Leemann si confronta con Jean-Yann Fuchs

Expo: Dieta carnivora o vegetariana? Pietro Leemann si confronta con  Jean-Yann Fuchs

Dieta carnivora o dieta vegetariana? Vinca il migliore. Martedì 7 luglio dalle ore 17 :00 alle 18:30, Pietro Leemann, chef del ristorante Joia di Milano e lo chef del ristorante del Padiglione svizzero Jean-Yann Fuchs, si confrontano su questo importante tema moderati dalla giornalista Natalia Ferroni del settimanale Cooperazione e da Andrea Arcidiacono, responsabile comunicazione del Padiglione svizzero.

Il Padiglione svizzero si trasformerà ancora una volta in un’arena di dialogo e di confronto questa volta con un tris di degustazioni di alto livello. Dopo una prima parte di dibattito i due chef proporranno al pubblico una serie di degustazioni.

La prima sfida vede in campo il tofu grigliato che si confronta la salsiccia di vitello grigliata. Nel secondo round il pubblico sarà chiamato a decidere fra il panino al carpaccio di anguria e parmigiano e il panino alla salsiccia vodese. Il gran finale vedrà di fronte il pumpernikel alle verdure contro la rillette di trota. Sarà il pubblico a decidere il vincitore di questo confronto.

« Come vegetariano ma anche come svizzero non mi sento rappresentato dalla proposta alimentare del Padiglione svizzero, uno stile retrò che nemmeno veramente rappresenta il nostro paese, sotto molti aspetti proiettato invece all’innovazione. Non siamo fatti di sola Fondue e Raclette e nemmeno di Shlachtplatte » afferma Pietro Leemann in un articolo dopo la sua visita del 17 maggio al Padiglione svizzero in occasione della manifestazione Locarno, città del gusto.

In risposta alle affermazioni di Pietro Leemann, Andrea Arcidiacono, responsabile della comunicazione del Padiglione svizzero « È vero che non siamo fatti solamente di fondue, raclette e carne secca. Questi prodotti sono elementi trainanti della nostra comunicazione internazionale, poiché rappresentano una parte importante della nostra immagine all’estero. Sono solo un punto di partenza per far scoprire al visitatore altri lati e valori della Svizzera meno conosciuti. Al Padiglione svizzero ognuno è libero di scegliere in base alle sue preferenze alimentari. Siamo disponibili al dialogo e al confronto critico».

Pietro Leemann, nato a Locarno (Svizzera) nel 1961, titolare dal 1989 di “Joia, alta cucina naturale” a Milano, primo ristorante vegetariano europeo ad aver ricevuto una stella Michelin nel 1996 e unico ristorante stellato vegetariano della ristorazione italiano. Chef Ambassador di Expo Milano 2015.

Jean-Yann Fuchs, nato a Ginevra nel 1986, lavora a Palexpo dal 2010, chef del ristorante del Padiglione svizzero a Expo Milano 2015. Il ristorante del Padiglione svizzero è gestito da Palexpo SA Ginevra in collaborazione con Agro Marketing Svizzera (AMS). Il menu dà ai visitatori l’opportunità di scoprire i prodotti alimentari elvetici attraverso un’offerta gastronomica di qualità a prezzi concorrenziali.

Chiara Danielli
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento