ESTATE. COSI' NON VA, SIGNOR SINDACO

Roma, 23 Giugno 2008. Code, file interminabili, parcheggi e parcheggiatori abusivi nella spiaggia di Castelporziano, la vita notturna sul litorale di Ostia si traduce in risse, auto
danneggiate, camion-bar distribuiti ovunque. Il fine settimana di sole pieno ha portato solo problemi, riprodotti in città, dove i tradizionali quartieri notturni sono stati invasi
da fiumi di macchine ferme in doppia, tripla e quadrupla fila.

Così non va, signor Sindaco. E’ l’inizio di una lettera che abbiamo inviato al primo cittadino di Roma, che prosegue: la Sua campagna elettorale è stata all’insegna
della legalità e della sicurezza. In questi due giorni abbiamo constatato che nella Capitale ciò non è garantito e che le leggi vengono ignorate o violate
da tutti, cittadini «perbene» e persone che vivono ai margini della legge. Occorre intervenire. Cosa intende fare? Attendiamo risposte, rapide e concrete, prima che la
situazione degeneri ulteriormente.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc

 

Leggi Anche
Scrivi un commento