Esiste l’anti-iPhone?

Dalla nascita del nuovo iPhone 3G , moltissimi sono stati i terminali additati come anti-iPhone, dal Nokia N96 all’HTC Dream con sistema operativo Android di Google.

Quello che forse non è stato ben compreso, è che il successo dell’iPhone non è dovuto esclusivamente alle proprie dotazioni tecnologiche, che per onor del
vero sono nella media dei telefoni cellulari di fascia alta, dove per questo aspetto primeggiano molti altri prodotti.

La marcia in più del famoso telefonino è data soprattutto dal suo sistema operativo OS X che per quanto se ne possa dire, è molto versatile e permette la
realizzazione di software delle più svariate tipologie, che trasformano un normale smartphone in uno strumento perfettamente aderente alle esigenze del proprio possessore.

E’ vero che l’iPhone ha avuto molti problemi dovuti soprattutto alla sua giovane età, ma è anche vero che gran parte di essi sono stati già risolti con
l’ultimo firmware 2.1 rilasciato da Apple, che già lavora ad ulteriori aggiustamenti e nuove funzionalità da integrare nel proprio terminale per renderlo sempre
più performante.

Da poche ore è stato commercializzato l’attesissimo HTC Dream, primo terminale al mondo ad essere animato da “Android” il nuovo sistema operativo realizzato da
Google.

Non conosciamo ancora questo S.O. ma sicuramente ci pare che ci siano le condizioni per poter diventare il vero antagonista dell’iPhone, poiché si tratta di un software
open source sul quale sono pronti migliaia di programmatori che scalpitano per poter mettere le mani sul codice, per migliorarlo e per realizzare nuove applicazioni. Se si
riuscirà a creare una comunità nutrita come quella degli appassionati dell’iPhone, Android potrà diventare un serio concorrente per Apple.

Leggi Anche
Scrivi un commento