Emilia Romagna: III Giornata nazionale dell’agriturismo – 14 le aziende da “scoprire”

Emilia Romagna: III Giornata nazionale dell’agriturismo – 14 le aziende da “scoprire”

Emilia Romagna – Sono 14 gli agriturismi in Emilia Romagna che aderiscono alla III Giornata nazionale dell’agriturismo che si svolgerà domenica 19 aprile.

Come nelle due precedenti edizioni, le aziende agrituristiche associate a Turismo Verde-Cia organizzeranno, su tutto il territorio nazionale, delle aperture speciali finalizzate a far meglio
conoscere ed apprezzare l’ospitalità, le produzioni e le trasformazioni dei prodotti aziendali.

Ma non solo: sono organizzate visite guidate all’interno delle aziende per far conoscere agli ospiti la storia e le attività di queste imprese agricole multifunzionali, produttrici non
più soltanto di beni materiali.

L’agriturismo, nonostante la crisi economica, si conferma una risorsa straordinaria per i nostri territori rurali, abbinando la bellezza dei paesaggi agrari a servizi sempre più di
qualità.

E lo slogan scelto per questa III Giornata  “Agriturismo è…cultura del paesaggio agrario” nasce proprio dalla consapevolezza che la percezione degli elementi fondanti del paesaggio
agrario nazionale oggi è un po’ confusa, soprattutto tra i giovani e, spesso, del tutto ignorata dagli ospiti stranieri, sempre più numerosi nelle aziende agrituristiche.

La forza di una azienda agricola e agrituristica deve, pertanto, risiedere anche nella capacità di esprimere le essenze intrinseche dei vari territori e renderne partecipe un numero sempre
più grande di cittadini per una più cosciente fruizione.

Turismo Verde-Cia – riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente “associazione nazionale di protezione ambientale” – continua , quindi, a portare avanti la sua strategia tesa alla tutela e alla
valorizzazione del territorio proponendo, il prossimo 19 aprile, una giornata alla scoperta dei diversi paesaggi agrari che compongono il nostro Paese. Sono centinaia le aziende che, su tutto il
territorio nazionale, hanno aderito all’iniziativa e che han no organizzato quel “qualcosa” in più, rispetto alla “semplice” ospitalità e ristorazione, che permetta una fruizione
dei diversi territori regionali non più omologata e distratta. 

Ma le proposte non finiscono qui: escursioni, passeggiate di “scoperta”, visite didattiche e culturali, degustazioni “guidate” di un prodotto o dei prodotti tipici locali, riscoperta di antichi
menu storici e locali, brevi corsi sulla trasformazione dei prodotti: dal latte al formaggio, dalla frutta alle marmellate, dal grano al pane, visite alle diverse “fattorie degli animali”
presenti in azienda, “percorsi della memoria” , musica e balli popolari, “terapie del benessere”.

E sono molte anche le proposte di visite guidate alle tante emergenze artistiche, archeologiche e religiose che gravitano nei dintorni delle aziende.

Maggiori informazioni si possono trovare sul sito www.turismoverde.it.  

Queste le aziende emiliano romagnole che partecipano alla Terza giornata dell’Agriturismo  

Podere della Rosa – Via Lago, 24 – 338/3776665 – Sogliano al Rubiconde (FC) – www.poderedellarosa.it – agriturismo@poderedellarosa.it

Antico casolare in sasso nella valle del Rubiconde. Visite didattiche dell’azienda e, su prenotazione, percorso di yoga itinerante. Degustazione e vendita di prodotti aziendali. 

Azienda Agrituristica Terra Antica – Loc. San Martino, 31 – 348/8259726 – Borgo Val di Taro (PR)

Nei pressi dell’Oasi WWF dei Ghirardi e dei castelli di Compiano e di Bardi. Sulla Strada del fungo porcino Igp di Borgotaro. Visita guidata all’interno del podere, passeggiata guidata al Lago
Buono. Su prenotazione pranzo con prodotti aziendali.  

Soc. Agricola Monte Prinzera – Loc. Piazza di Mezzo, 19 – 0525/56504 – Fornovo di Taro (PR)

A ridosso della Riserva naturale del Monte Prinzera, nelle vicinanze della via francigena e della pieve di Bardone. Su prenotazione: attività ambientali guidate, degustazioni
enogastronomiche e menu tipici tradizionali.  

Az. Agricola La Rocchetta – Via Rocca, 69 – 0532/725824 – S.Egidio (FE) – www.larocchetta.com – larocchetta@larocchetta.com   

Poco distante dal Parco del Delta del Po, da Comacchio, dall’Abbazia di Pomposa e dalla Delizia estense del Belriguardo. Sulla Strada dei Vini e dei Sapori. Visita guidata dell’azienda e
ristorazione con prodotti tipici.  

La Ramona – Via Gasparetta, 146 – 0546/611023 – Reda – Faenza (RA)

Nella pianura romagnola, nei pressi di antiche ville gentilizie che ospitano raccolte di ceramiche. Nelle vicinanze il Museo civico di scienze naturali, l’Orto Botanico e il Parco Carsico della
Grotta Tanaccia. Visite guidate dell’azienda e degustazione prodotti. 

Az. Agr. La Querciola – Via Campolasso – 0546/74077 – Riolo Terme (RA) –  www.campolassovini.it – laquerciola1@alice.it    

Sul crinale delle colline riodesi, in un’area calanchiva, su un percorso di “frutti dimenticati”. Nei pressi della Rocca di Riolo Terme, del Parco termale e del Parco regionale Vena del Gesso.
Visite guidate dell’azienda, degustazioni e menu tipici tradizionali.

Az. Agr. Rio delle Castagne – Via Bertolini, 13/A – 339/3926193 – Viano (RE) – lagoriodellecastagne@virgilio.it  
Nei pressi dei Monti Fagiola e Duro, nel basso appennino reggiano. Sulla Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Scandiano e Canossa. Passeggiate guidate a cavallo o su pony (su prenotazione),
escursioni didattiche alla scoperta della natura e degli animali selvatici della zona. Visita guidata dell’azienda e incontro didattico sulla vita delle api. Vendita del miele prodotto.

Agriturismo Ca’ del Buco – Via Lavino, 462 – 051/6767309 – Monte S. Pietro (BO) – www.cadelbuco.it – info@cadelbuco.it    

Nei pressi dell’Osservatorio di Monte Pastore, delle Fontane di Tolè, di Marzabotto. Sulla Strada dei Vini e dei Sapori. Coinvolgimento degli ospiti nelle attività agricole,
percorsi didattici, raccolta di erbe aromatiche. Degustazione e vendita prodotti aziendali.  

Az. Agr. Maria Bortolotti – Via S. Martino, 1 – 051/756763 – Zola Predona (BO)

Nell’area pedecollinare di Zola Predosa, “Città del Vino”, nel territorio di Ponte Ronca. Degustazioni e visite guidate alla  cantina. Laboratori: “Facciamo la sfoglia”, “Prepariamo
ciambellone e biscotti”. Pranzo con menu tipico tradizionale. Vendita prodotti.

Pan di Legno – Via del Poggio, 550 – 051/6708573 – Castello di Serravalle -Tiola (BO)

Il podere è situato sul sentiero dei calanchi, ricco di animali selvatici, e sul percorso dell’ecomuseo di Castello di Serravalle. Nei pressi del Parco regionale dell’Abbazia di
Monteveglio e dei Sassi di Roccamalatina. Passeggiate guidate dell’azienda e del sentiero, menu-degustazione della cucina popolare locale. Spaccio aziendale.  

Agr. Vinea Regum – Via Croce Conta, 152 – 051/940707 – Castel S. Pietro Terme (BO)

Nei pressi della via Emilia e delle terme di Castel S.Pietro. Sulla Strada dei Sapori e dei Vini Colli di Imola. In collaborazione con Fitarco, tiri con l’arco. Itinerari guidati al borgo
medievale di Dozza. Su prenotazione menu-degustazione con preparazioni tipiche locali. Spaccio aziendale.     

Agriturismo Il Morello – Via Fiorentina, 3780 – 051/6962054 – Medicina (BO) – www.agriturismoilmurello.it – info@agriturismoilmurello.it    

Vicino ad un antico macero della canapa, all’Oasi del Quadrone, alla Valle della Partecipanza di Villafontana. Visita guidata dell’azienda. Preparazioni cosmetiche e degustazioni di liquori e
prodotti alla lavanda. Spaccio aziendale.    

Az. Agr. Il Cerro – Via Capannella,1 – 0536/73400 – Fiumalbo (MO) – www.agriturismoilcerro.it – agriturismocerro@abetone.com    

Vicino all’Abetone, nel Parco del Frignano e nei pressi del “Libro Aperto”, alle pendici del monte Cimone. In azienda è presente un laboratorio di ceramica. Visite guidate dell’azienda.
Preparazioni tipiche della montagna emiliana con influenze toscane. Spaccio aziendale.  

Agriturismo Le  Pradine – Corso Italia, 539 – 0532/847630 – Mirabello (FE)

Antica tenuta pontificia nell’alto ferrarese; oasi naturale; lungo i percorsi del Panaro e del Po, nei pressi della Rocca di Stellata e della Delizia estense Diamantina.  Escursioni
naturalistiche guidate. Visite didattiche e incontri di studio sull’antico condimento di Cristoforo da Messisbugo. Su prenotazione “Sapori e saperi della culinaria rinascimentale” e piatti della
tradizione.

Leggi Anche
Scrivi un commento