Elezioni: reddito, lavoro e sicurezza le priorità dei cittadini

Elezioni: reddito, lavoro e sicurezza le priorità dei cittadini

Un sondaggio realizzato dalla società Termilcons, per conto di Codacons e Lista Consumatori, ha analizzato cosa vogliono gli italiani dalla politica e quali sono le priorità
attuali dei cittadini.

Nello specifico è stato chiesto agli elettori di indicare i settori per i quali vorrebbero un reale intervento da parte della classe politica, in occasione delle prossime imminenti
elezioni europee, e misure concrete in grado di migliorare la situazione del paese. Il sondaggio – che non ha alcun valore statistico – è stato effettuato sul web tra dicembre e gennaio
e ha visto la partecipazione di circa 20.000 cittadini.

Queste le priorità indicate dagli italiani:

– REDDITO (41%)

– LAVORO (23%)

– SICUREZZA (15%)

– ABITAZIONE (10%)

– AMBIENTE (5%)

– INFRASTRUTTURE (3%)

– ALTRO (3%)

La prima preoccupazione degli italiani – spiega il Codacons – è senza dubbio il reddito, inteso come potere d’acquisto, costo della vita, tasse, stipendi e pensioni. I cittadini
richiamano l’attenzione della classe politica sulla necessità di aumentare i redditi per incrementare il potere d’acquisto delle famiglie, attualmente costrette a tirare la
cinghia,  e migliorare il tenore di vita generale,

Al secondo posto c’è il lavoro, con il tema della disoccupazione e del precariato che preoccupa il 23% degli intervistati, specie in un momento di crisi economica che sta coinvolgendo
anche il nostro paese, e che rischia di mandare in fumo migliaia di posti di lavoro.

Al terzo posto, con il 15% delle scelte, si piazza la sicurezza, settore particolarmente sentito dai cittadini in questo periodo caratterizzato da crimini e violenze, nei piccoli centri come
nelle grandi città.

Tra le priorità degli italiani troviamo poi l’abitazione, intesa come emergenza abitativa e relativi problemi connessi all’affitto o ai prezzi delle case, che preoccupa il 10% degli
italiani. Seguono l’ambiente e le infrastrutture, che per i cittadini non rappresentano priorità urgenti di cui la politica dovrebbe occuparsi.

Leggi Anche
Scrivi un commento