Elezioni europee: si vota 6 e domenica 7 giugno.

 

Fino al 19 marzo saranno accettate le domande degli italiani che si trovano per motivi di lavoro o di studio nei Paesi dell’Unione europea. Nella Gazzetta Ufficiale del 30 gennaio 2009
è stato infatti pubblicato il comunicato con il quale si fissa al 19 marzo 2009 il termine entro il quale far pervenire al Consolato competente le domande di iscrizione da parte
degli elettori italiani non iscritti nell’elenco dei residenti negli altri Paesi membri dell’Unione europea.

La possibilità di iscrizione riguarda gli elettori che si trovino in uno dei Paesi membri Ue per motivi di lavoro o di studio, e si estende anche ai familiari conviventi; le
domande saranno dirette al sindaco del comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, per le necessarie annotazioni previste dalla legge.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento