Etichettatura olio d’oliva, soddisfazione di Bruni (Fedagri) per approvazione regolamento UE

 

Roma – “Siamo soddisfatti dell’approvazione definitiva del nuovo regolamento che prevede l’indicazione obbligatoria in etichetta dell’origine della
materia prima dell’olio anche a livello comunitario, poiché esso recepisce i contenuti sostanziali del decreto nazionale sull’origine obbligatoria degli olii
extravergini e vergini di oliva, in difesa della qualità e della trasparenza per il consumatore”.

Così il presidente di Fedagri-Confcooperative Paolo Bruni commentando l’approvazione da parte del Comitato di gestione olio di oliva dell’UE del nuovo Regolamento
Comunitario di modifica del 1019/02.

“Va dato atto al Ministro – prosegue Bruni – dell’impegno profuso per il raggiungimento dell’obiettivo. Auspichiamo, tuttavia, di poter intervenire anche
in materia di regole per la produzione e commercializzazione delle miscele di olii di oliva e di altri olii vegetali. Oggi in Italia vige infatti il divieto di produzione delle miscele,
mentre a termini di regolamento è possibile commercializzare miscele di olii d’oliva prodotti in altri paesi”.

Leggi Anche
Scrivi un commento