È Renato Zanon l’autore del Palio di Feltre 2009

È Renato Zanon l’autore del Palio di Feltre 2009

Sarà Renato Zanon a realizzare il drappo del Palio di Feltre 2009.

Un momento esclusivo che rappresenta una vetrina per i grandi artisti, italiani e stranieri, che hanno realizzato l’ambito premio dato al quartiere vincitore della manifestazione.

 

Il drappo simboleggia appieno il valore e il senso di questa rievocazione storica che riporta Feltre (BL) allo splendore dei tempi passati.

Quest’anno il consiglio direttivo dell’Associazione Palio di Feltre ha deciso di operare una scelta nel segno non solo della continuità ma anche della sperimentazione.

 

La manifestazione – afferma Sergio Maccagnan, presidente dell’Associazione – “nel superamento dei trent’anni di vita, guarda con orgoglio al proprio passato ma ha il cuore già
proteso al futuro.

Per queste ragioni abbiamo scelto un artista che riuscisse a dare voce con la  sua opera al legame profondo tra la tradizione ed il suo futuro.

 

Soprattutto, volevamo un artista che fosse autenticamente feltrino: una personalità cioè che rivelasse – indipendentemente dal suo luogo di nascita – la profondità del
proprio legame con Feltre.”

 

E Renato Zanon interpreta al meglio tutte queste caratteristiche. Il maestro è, infatti, un pittore di fama internazionale che dal 1955 vive e lavora a Feltre e che ha da sempre
dimostrato un attaccamento ed un rispetto particolari per questa città, per la sua storia e per la sua cultura. 

 

È un artista poliedrico, affermato a livello internazionale, la cui creatività ha trovato espressione a 360° in tutti i campi dell’arte: pittura, scultura, poesia.

 

Apprezzato in tutto il mondo per la sua grande sensibilità artistica, Zanon fonde armoniosamente semplicità delle forme e profondità introspettiva.

Le sue opere, infatti, rivelano non solo armonia, equilibrio, eleganza e semplicità ma anche legami profondi con la propria terra e la propria cultura.

 

Una pittura impostata sulla delicata variazione cromatica tipica della scuola veneta, con una tavolozza ricca e soffusa, i cui colori sono esaltati dalla dolcezza delle linee e dalla profonda
armonia trasmessa dalla tela.

 

La figura umana ritrova, nello stile di Zanon, la propria interiorità mostrandola senza indugi all’osservatore. Molto amati dal maestro i paesaggi invernali in cui “tutto si mostra nella
sua profonda essenza, ammantato da una luce pura che rivela la bellezza delle cose”.

 

E proprio l’uomo e il paesaggio saranno protagonisti del drappo 2009. In primo piano i figuranti che rievocano il passato di Feltre con i loro ricchi abiti e sullo sfondo uno scorcio di
Feltre in cui spicca la torre del Castello.

Un drappo che il maestro definisce innovativo, non tanto per i contenuti ma per come saranno espressi.

 

Durante tutto il periodo della manifestazione, che come di consueto si svolgerà il primo fine settimana di agosto, è prevista una mostra personale di pittura del maestro.

 

Il Palio inizierà il 31 luglio con le cene dei quartieri e l’1 e 2 agosto Castello, Duomo, Port’Oria e Santo Stefano si confronteranno per la conquista del drappo. Il sabato sera
i quartieri saranno impegnati, dopo il lancio della sfida, nelle gare di staffetta e di tiro con l’arco mentre la domenica si sfideranno con il tiro alla fune e la corsa dei cavalli,
decretando, infine il vincitore del drappo e dei XV Ducati d’Oro.

 

Redazione NEWSFOOD.com

 

 

Leggi Anche
Scrivi un commento