E’ la prima volta che l’Acetum Balsamic Golf Trophy fa tappa al Golf Club Brianza in questi 7 anni

E’ la prima volta che l’Acetum Balsamic Golf Trophy fa tappa al Golf Club Brianza in questi 7 anni

Il circolo brianzolo ospita la prima delle 3 tappe lombarde del trofeo. L’arrivo in segreteria per il ritiro score era addolcito da un Amaretto di Modena del Girone dei Golosi. E man mano che
arrivavano i giocatori, vedevano cosa la tenda ospitalità organizzata da GOLF & FOOD aveva in serbo per loro.

La splendida piazzetta tra il ristorante e la segreteria faceva da cornice al porticato che alloggiava la tenda ospitalità. Come un faro al rientro dalla diciottesima buca, a tutti gli
oltre 120 partecipanti veniva offerto il rituale, nuovo per i golfisti del Brianza ma una costante della panoramica de gustativa dell’Acetum Balsamic Golf Trophy.

Un fresco bicchiere di Lambrusco Grasparossa e Sorbara dell’Azienda Agricola Pezzuoli accompagnava un antipasto di Parmigiano Reggiano Bio Hombre intriso di Aceto Balsamico 4 foglie Acetum. Il
profumo della salamella e delle greppole prodotti secondo i canoni dettati dal disciplinare denominato Cura Natura, aiutavano nell’attesa venissero pronte le tigelle farcite della ormai mitica
Cunza. Un assaggio di Torta Barozzi del Girone dei Golosi e per concludere i liquori del Il Mallo.

L’attesa del rientro degli ultimi era particolarmente sentita. L’obbiettivo di aggiudicarsi una delle bottiglie di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena invecchiate 25 anni messe in palio da
ACETUM, faceva sobbalzare in piedi chi in quel momento era intesta anche se provvisoriamente. I 50 punti portati in segreteria da Alberto Coppola Bertoli piegava le speranze di Ersilia Bosio che
con il suo 43 si era già vista condire fragole e gelato per i prossimi mesi con l’extravecchio offerto da ACETUM.

Ottimi i punteggi anche in prima ed in seconda Matteo Fusè, Antonietta Moretto, Claudio Ongis, Andrea Boldracchi e Francesco Plazzotta nelle rispettive categorie. L’estrazione a sorteggio
di confezioni di prodotti enogastronomici offerta da Programma Energia concludeva la splendida giornata di golf, mentre da Torino arrivavano le notizie del BMW Italian Open. Un ringraziamento a
Francesco Alajmo per la partecipativa collaborazione sua e dello staf del brianza.

Leggi Anche
Scrivi un commento