“Duello culinario”: La cucina bellunese contro il Veneto

“Duello culinario”: La cucina bellunese contro il Veneto

Belluno – La cucina bellunese sfiderà quella delle altre province venete nel “duello culinario” organizzato da Coldiretti e dall’Antica Trattoria Ballotta di Torreglia (Pd).
L’evento, intitolato “Km zero raccomandato in cucina”, si terrà nella serata di mercoledì 15 settembre proprio nelle sale del ristorante dei Colli Euganei e vedrà in gara
sette coppie, in rappresentanza delle sette province della Regione, ciascuna formata da un cuoco e un politico.

Ambasciatori dei sapori delle Dolomiti saranno i fratelli Tibolla (lo chef Oscar, il sommelier Diego e la maitre Livia) del ristorante Alle Codole di Canale d’Agordo che proporranno l’agnello
d’Alpago (presidio Slow Food) in versione autunnale, ovvero in abbinamento ai prodotti della stagione. A sostenerli ci sarà il consigliere regionale Dario Bond. I vari chef
prepareranno una portata tipica con prodotti di territorio nell’ambito di un nutrito e nutriente, ma soprattutto variegato e gustoso menù.

A vincere sarà il piatto ritenuto più ecosostenibile, sintesi della tradizione veneta e della semplicità rurale. Il giudizio verrà espresso da una giuria, anch’essa
trasversale, formata da giornalisti veneti, rappresentanti istituzionali e commensali. Oltre a fregiarsi del primo premio, il vincitore avrà diritto anche al giro d’onore con una Ford
del 1929 alimentata ad energia solare. Ottime le chance di successo per i fratelli Tibolla, ormai avvezzi alle iniziative volte alla valorizzazione della cucina bellunese che da
anni promuovono in collaborazione con i colleghi dell’associazione AltoGusto (www.ristorantialtogusto.eu), simposio che riunisce altri 9 noti locali della provincia (Da Aurelio, Al Borgo,
Al Capriolo, Baita Fraina, Dolada, Laite, Locanda San Lorenzo, Mondschein,Tivoli).

L’associazione.
Altogusto, la grande cucina delle Dolomiti Bellunesi, è un’associazione nata nel 2006 che raggruppa dieci ristoranti bellunesi: Locanda San Lorenzo (Puos d’Alpago), Al Borgo (Belluno),
Al Capriolo (Vodo di Cadore), Alle Codole (Canale d’Agordo), Dolada (Pieve d’Alpago), Laite (Sappada), Tivoli (Cortina d’Ampezzo), Baita Fraina (Cortina d’Ampezzo), Mondschein (Sappada), Da
Aurelio (Passo Giau). Due sono gli obiettivi primari del sodalizio:

  • promuovere e valorizzare quanto di buono offre il territorio bellunese;
  • ricercare ed eseguire le ricette legate alla terra nella quale si opera, personalizzandole secondo l’estro e la fantasia di ognuno senza snaturare la grande ricchezza di gusto, di
    tradizione e di memorie storiche.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento