Dopo il parto “Non lasciamole sole”

Al via «Non lasciamole sole», una campagna a cura della SIGO (Società italiana di Ginecologia e Ostetricia) per informare e sensibilizzare gli operatori sanitari, l’opinione
pubblica e i media sulla depressione post-partum.

Dal momento che è un fenomeno in crescita, la SIGO ha redatto un sondaggio presso le unità operative di ginecologia italiana sulla diffusione della malattia. È risultato
che dopo il parto, solo nel 45 per cento delle strutture italiane è previsto un monitoraggio delle mamme «a rischio» e il tempo dedicato all’informazione prima della
dimissione è inadeguato per il 72 per cento dei ginecologi.

La presentazione della ricerca è stata l’occasione per lanciare «Non lasciamole sole», la campagna che gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il
Ministero per i Diritti e le Pari Opportunità. L’iniziativa prevede entro l’estate la realizzazione di materiali informativi specifici, rivolti agli operatori sanitari e alle donne,
l’individuazione di una sorta di «linea guida» da condividere all’interno della SIGO e l’attivazione di protocolli e progetti specifici per costruire il network assistenziale.

Leggi Anche
Scrivi un commento