Direttiva qualifiche: raggiunto il quorum per la pdl popolare per la riforma degli Ordini

Nella riunione del 12 ottobre scorso il Comitato Unitario Permanente degli Ordini e Collegi Professionali (CUP) ha avviato la protesta contro il riconoscimento dei professionisti senza Albo
avviato dal Governo con la Direttiva Qualifiche.
“Dispiace rilevare come tutte le promesse fatte agli Ordini Professionali, in sede di audizione formale, sono state disattese – ha affermato il presidente del Consiglio Nazionale dei Consulenti
del Lavoro, Marina Calderone”.
“Soprattutto non è stato seguito alla dichiarata disponibilità al confronto ed alla condivisione – ha aggiunto la Calderone – Tutto questo naufraga di fronte ad un vero e proprio
colpo di mano che imprime un’accelerazione alla riforma delle professioni attraverso il riconoscimento delle Associazioni che va oltre la delega conferita al Governo. È strano questo
atteggiamento tenuto anche in presenza della disponibilità espressa dagli Ordini al confronto sulla parte relativa alle associazioni”.
Secondo il CUP, in particolare, il riconoscimento delle associazioni delle professioni non regolamentate è “illegittimo, in quanto esula dalla delega conferita al Governo e anticipa un
nodo importante della riforma, palesando la totale indisponibilità della maggioranza a costruire un percorso condiviso con tutti gli operatori del settore”.
Il CUP, inoltre, la rilevato che “la mancata previsione della definizione della nozione di professione” e del percorso formativo necessario “configura una impropria ed illegittima delega in
bianco al sistema associativo, con la artificiale creazione di un mercato degli attestati di competenza che graverà dell’ennesimo balzello i lavoratori della conoscenza”.
Per opporsi a tutto questo, dunque, il CUP ha deliberato che vengano poste in atto tutte le azioni necessarie alla difesa dei “valori presidiati dall’ordinamento professionale”.
Intanto il Comitato Promotore ha reso noto che è stato raggiunto il quorum per presentare il disegno di riforma delle professioni di iniziativa popolare ed ha invitato il cittadini a
continuare la raccolta delle firme per dare un maggior risalto all’iniziativa.

Leggi Anche
Scrivi un commento