Di cantina in cantina?alla scoperta della Franciacorta

Riprendono con la primavera i weekend organizzati dalla Strada del Franciacorta alla scoperta dei luoghi dove vengono elaborate le sue famose «bollicine» a partire da marzo,
infatti, sono in programma visite ed escursioni per chi vuole conoscere da vicino le cantine e la splendida campagna dove viene prodotto il Franciacorta DOCG.

Tutti i sabati e le domeniche si potrà partecipare a visite guidate seguite da degustazioni delle preziose bollicine franciacortine nelle aziende associate alla Strada del Franciacorta,
una delle prime strade del vino d’Italia. Per partecipare è necessario prenotarsi direttamente nella cantina prescelta entro il venerdì precedente la visita (costo a partire da
6,00 ? a persona). L’elenco delle cantine si trova sul sito www.stradadelfranciacorta.it.

Per orientarsi tra cantine e vigneti gli enoturisti possono noleggiare nella sede della Strada del Franciacorta il Metafacile, la guida turistica virtuale della Franciacorta. Si tratta di un
computer palmare dotato di sistema di navigazione satellitare per scoprire senza difficoltà i percorsi più affascinanti della zona (costo di noleggio: 1 giorno – ? 10,00; 3 giorni
– ? 25,00; 1 settimana – ? 50,00).

Chi già possiede un computer palmare può scaricare i percorsi sul sito http://www.stradadelfranciacorta.it/it/strada/itinerari.php.

Non solo bollicine. La Franciacorta è ricca di storia, arte e cultura. Seguendo il Metafacile, si può scegliere tra i suggestivi percorsi della spiritualità – ritmati dal
medievale Monastero di San Pietro in Lamosa, dall’Abbazia Olivetana di Rodengo Saiano decorata con opere dei grandi pittori della Scuola bresciana rinascimentale e dal Convento dell’Annunziata
di Rovato- e quelli sulle orme della nobiltà, che conducono a torri medievali (la più imponente è quella di Adro) e ville sei-settecentesche dove la nobiltà
bresciana trascorreva il periodo della villeggiatura (Castello Quistini di Rovato, Palazzo Torri di Nigoline, il Castello di Bornato, d’origine medievale…). E per gli amanti della natura,
ecco la Riserva naturale delle Torbiere del Sebino, le vigne da scoprire a cavallo o in bicicletta, o ancora il lago d’Iseo da attraversare a bordo di battelli fino a Monte Isola, la più
grande isola lacustre d’Europa.

PER INFORMAZIONI: Associazione Strada del Franciacorta
Tel. 030/7760870
www.stradadelfranciacorta.it

Leggi Anche
Scrivi un commento