Deliziando: 12 aziende emiliano-romagnole a «Prodexpo»

 

Si è conclusa oggi a Mosca, con la visita dell’ambasciatore italiano in Russia Vittorio Surdo allo stand della Regione Emilia-Romagna, la sedicesima edizione di Prodexpo,
la più grande manifestazione fieristica alimentare per i mercati dell’Est Europa.

Sono 12 le aziende agroalimentari regionali che hanno partecipato alla fiera, grazie a «Deliziando», il progetto sostenuto da Regione, Unioncamere e Ice per
offrire alle piccole e medie imprese «made in Emilia-Romagna» concrete opportunità di commercializzazione all’estero.

In collaborazione con i principali Consorzi di tutela dei prodotti, l’Enoteca regionale e le Camere di commercio provinciali, si sono svolti gli incontri con i buyer e i
più importanti distributori locali. Oltre 50.000 visitatori di tutto il mondo nei cinque giorni di fiera hanno potuto degustare il meglio della produzione enogastronomica
dell’Emilia-Romagna, dal Parmigiano-Reggiano al prosciutto di Parma, dal Lambrusco al Pignoletto, dal Sangiovese all’Albana.

«In Russia – ha detto Surdo – soprattutto nella fascia alta della popolazione, c’è una forte propensione ad acquistare italiano, e prodotti d’eccellenza come il
prosciutto di Parma o il Parmigiano-Reggiano hanno tutte le caratteristiche necessarie per mantenere e incrementare le vendite».

Parere condiviso anche dal direttore dell’Istituto per il commercio estero di Mosca, Roberto Pelo, che ha sottolineato l’efficacia del progetto Deliziando. «Il mercato
russo ha enormi potenzialità di sviluppo – ha spiegato il direttore dell’Ice – ma dobbiamo continuare a lavorare per la promozione dei nostri prodotti. Per questo motivo
iniziative di collaborazione tra pubblico e privato sono particolarmente utili ed importanti».

 

Leggi Anche
Scrivi un commento