Ddl sul Made in Italy: Apprezzamento e soddisfazione espressi da Assolatte, ma è solo l’inizio

Ddl sul Made in Italy: Apprezzamento e soddisfazione espressi da Assolatte, ma è solo l’inizio

Assolatte esprime apprezzamento per il ddl sul Made in Italy approvata dalla Commissione Industria del Senato e invita il Governo ed il Parlamento ad estenderla agli altri comparti della
tradizione industriale italiana che hanno costruito il prestigio del Made in Italy nel mondo in particolare all’agroalimentare e al settore lattiero caseario.   

“La difesa del Made in Italy – ha affermato Giuseppe Ambrosi presidente di Assolatte – è parte integrante del DNA dell’industria lattiero casearia. Siamo sempre stati in prima linea per
tutelare e difendere i prodotti fatti in Italia e combattiamo ogni giorno contro chi cerca continuamente di imitarli, appropriandosi della loro fama”.   

“La nostra attenzione alla qualità – afferma Ambrosi – e al Made in Italy ha radici profonde: già negli anni ’50, quando nessun altro lo riteneva necessario, Assolatte – e le
imprese italiane riuscirono a mettere in salvo alcuni prodotti della grande tradizione italiana, i formaggi DOP, lavorando al fianco del Governo per la sottoscrizione della Convenzione di Stresa,
la prima Convenzione internazionale sulle denominazioni geografiche, senza la quale oggi non esisterebbe nessun formaggio italiano DOP”.    

“L’industria italiana è portatrice di una tradizione e di una cultura della qualità che il mondo ci invidia. Speriamo – conclude Ambrosi – che presto anche al nostro settore venga
riconosciuta la capacità di fare prodotti straordinari, partendo dalle migliori materie prime”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento