Danone: L’Efsa chiede chiarimenti sugli effetti salutari pubblicizzati da Actimel e Activia

Danone: L’Efsa chiede chiarimenti sugli effetti salutari pubblicizzati da Actimel e Activia

Parigi – In merito al ritiro dei dossier sottoposti all’Authority europea per la sicurezza alimentare (Efsa) per la certificazione degli effetti sulla salute di due suoi prodotti – gli
yogurt Actimel e Activia – il gruppo Danone precisa che ciò “non implica bocciature e non necessita di variazioni alla comunicazione”.

“Danone – si legge in un comunicato di precisazione del gruppo – ha deciso di ritirare i dossier sottoposti a EFSA dopo che è stato annunciato per il prossimo primo giugno un incontro
indetto da EFSA stessa con tutti i soggetti coinvolti, in primis le aziende. Questo incontro sarà l’occasione di un confronto tra le parti durante il quale EFSA preciserà meglio i
criteri da lei adottati”.   

“La decisione – prosegue Danone – è perfettamente in linea con la posizione pragmatica di Danone riguardo all’implementazione della Regolamentazione Europea. Lo stesso vale per lo scorso
aprile 2009, quando sono state ritirate per la prima volta le domande per Actimel e Activia a seguito dell’annuncio di analogo incontro per il giugno 2009, e successivamente ripresentate”.
  

“Danone Italia – si legge ancora nel comunicato – mentre si dichiara certa di poter affermare che milioni di consumatori in tutto il mondo sono in grado di testimoniare i benefici che le diverse
tipologie di yogurt e fermenti lattici Danone arrecano alla loro salute e al loro stato di benessere in funzione di loro specifiche esigenze, precisa che la comunicazione relativa ad Actimel e
Activia nel nostro Paese non necessita di alcuna variazione a seguito del ritiro dei dossier”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento