Dal Cipe 123 milioni per la nuova darsena del porto di Civitavecchia

Roma – Il Cipe nella seduta odierna ha approvato per il porto di Civitavecchia il finanziamento complessivo di 123 milioni di euro, destinati alla progettazione e alla realizzazione
della nuova darsena traghetti, nel 2008 potranno così partire le opere che consentiranno di completare lo sviluppo dello scalo.

«Non posso che esprimere la massima soddisfazione – commenta il presidente dell’Autorità portuale Fabio Ciani – per l’ottenimento di un finanziamento così importante per il
futuro del porto e dell’economia del territorio, che va anche oltre le nostre aspettative. Per questo, ringrazio il governo, e in particolare il vicepremier Francesco Rutelli, che con il suo
determinante intervento ha smentito ogni illazione apparsa sulla stampa nei giorni scorsi, e il ministro Antonio Di Pietro, che fin dall’inizio mi aveva garantito il finanziamento
dell’opera».

Nello specifico, il Cipe ha assegnato all’Autorità portuale di Civitavecchia Fiumicino Gaeta 79 milioni di euro, confermando il finanziamento già previsto di 28 milioni e
prevedendo nuovi fondi per 51 milioni di euro. I restanti 50 milioni, necessari per completare i lavori, saranno reperiti direttamente dall’Authority, attraverso la cessione di aree
retroportuali e di una operazione finanziaria garantita dalle entrate dell’ente.

Le opere previste sono il prolungamento di ulteriori 400 metri dell’antemurale Cristoforo Colombo, con il dragaggio del fondale e la realizzazione di una modernissima darsena traghetti, con
nove attracchi e un terminal che ricalcherà il modello aeroportuale e sarà uno dei più moderni in Europa.

Si svilupperà infatti su due livelli, dividendo il traffico ferroviario e commerciale dalla stazione per le auto e i passeggeri. L’avvio delle opere, che richiederanno almeno tre anni
per il completamento, e’ previsto entro il 2008.

Leggi Anche
Scrivi un commento