Dal 18 al 26 ottobre al via «Io faccio la spesa giusta»: Settimana Nazionale per il commercio equosolidale

 

Reading, degustazioni, promozioni ma anche incontri culturali e cene equosolidali: sono davvero tante le iniziative organizzate quest’anno nell’ambito di «Io faccio la
spesa giusta», la settimana nazionale per il commercio equo e solidale organizzata da Fairtrade Italia in collaborazione con Legambiente, Banca Etica e La Feltrinelli che si
svolgerà dal 18 al 26 ottobre. Da Lidl a Auchan, da Coop a Carrefour, da Dico, Crai, il Gigante ai negozi biologici B’io e NaturaSì fino alle Botteghe del Mondo e ancora
tanti ristoranti, piazze e librerie per un totale di 3000 punti vendita ospiteranno per una settimana promozioni e assaggi di prodotti equosolidali. Tantissimi gli appuntamenti per i
produttori del sud del mondo per promuovere un modo di fare la spesa che unisce qualità sociale e ambientale, sostenendo salari adeguati, margini da investire in servizi sociali
e sanitari, coltivazioni da lotta integrata o biologiche.

Oltre ad essere presente nelle piazze di tutta Italia, Legambiente promuoverà insieme a Banca popolare Etica e Feltrinelli il «Fairtrade reading: Scrittori del Sud-Lettori
del Nord», incontri letterari per avvicinarsi al commercio equo che si terranno nelle principali Librerie Feltrinelli di tutta Italia. Ad alternarsi nei reading saranno i grandi
protagonisti del mondo della cultura e dello spettacolo del calibro di Massimo Carlotto, Patrizio Roversi, Riccardo Sardonè, Mimosa Campironi, Pino Cacucci, , Raymond Dessi, Lino
Angiuli, Saverio Tommasi, Pino Petruzzelli. Uno spazio sarà anche dedicato alla presentazione di libri per bambini sul consumo consapevole, immigrazione e commercio equo
nell’esperienza della cooperativa Ghanacoop.

«Sovranità alimentare, rispetto del lavoro, difesa dell’ambiente, tutela dei diritti e sostenibilità: queste sono le basi del commercio equo e solidale che in questi
anni ha saputo affermarsi a tal punto nel mondo da rappresentare davvero la risposta agli effetti devastanti di questa cattiva globalizzazione – ha dichiarato Maurizio Gubbiotti
coordinatore della segreteria nazionale di Legambiente. La scommessa di «Io faccio la spesa giusta» è proprio quella di voler dare la possibilità ad un numero
sempre maggiore di consumatori di conoscere altre modalità di acquisto responsabile, fondamentali per i produttori del sud del mondo, che possono in questo modo riconquistare
dignità e una possibilità di futuro, ma anche per i consumatori che possono acquistare a prezzi accessibili prodotti di alta qualità disponibili nelle maggiori
insegne della grande distribuzione italiana sapendo di fare una cosa giusta».

E in molte regioni italiane nel corso della settimana sarà anche possibile gustare menù a base di prodotti equosolidali nei ristoranti e agriturismi biologici e del
circuito Biocard, dove tra il 17-18 e del 24-25 ottobre si svolgerà «Io faccio la cena giusta». Nei 50 ristoranti self service di Cir Food delle province di
Modena e Reggio Emilia, sarà invece la pausa pranzo ad essere equo, con la possibilità di assaggiare l’ananas di Ghanacoop.

E per chi la cena giusta vorrà prepararla a casa propria Fairtrade Italia ha messo a disposizione un un vero e proprio kit completo per un ricco menù, scaricabile dal
sito www.fairtradeitalia.it.

Per conoscere tutte le iniziative di «Io faccio la spesa giusta 2008»: www.fairtradeitalia.it-info@fairtradeitalia.it – 049 875082

 

Leggi Anche
Scrivi un commento