Crisi economica: La Grande Distribuzione mantiene il passo rispetto al rallentamento dell’economia

Crisi economica: La Grande Distribuzione mantiene il passo rispetto al rallentamento dell’economia

Il ‘Centro Studi Economico e Finanziario ESG89’ in occasione del tradizionale appuntamento con ‘The Italian Best Companies 2011-2012’, la collana editoriale internazionale frutto
dell’analisi di oltre 300.000 bilanci aziendali, tradotta in Cinese, Inglese e Francese, ha realizzato un Focus di approfondimento economico sulla Gdo.

L’obiettivo è quello di fornire un’istantanea sullo stato di salute delle 100 Big del settore presenti nel volume, che ricordiamo censisce le 10784 Top Companies italiane che meglio si
sono distinte per meriti di bilancio. Partendo dall’analisi degli indici più significativi quali volume d’affari, redditività e patrimonializzazione, sono state esaminate le
singole performance economiche realizzate dai diversi Gruppi di riferimento.

La prima indicazione che viene fuori dallo screening è che lo storico Gruppo milanese ESSELUNGA Spa, da sempre illustre rappresentante del comparto, si conferma leader indiscusso
del settore, avendo fatto registrare nell’ultimo esercizio un volume d’affari di 6.730.761.000 euro con un Trend di crescita del 17% ed un incremento del 15% riportato altresì sul valore
dell’Utile Netto, passato da 156.137.000 a 178.247.000 euro. Fatta qualche eccezione, però le medie e piccole società hanno tenuto di più, rispetto a quelle più
blasonate.

Si registrano buoni risultati per CONAD DEL TIRRENO (COOP) di Pistoia il cui giro d’affari (1.194.025.515 euro) è cresciuto del 17%, mentre il Trend positivo conseguito sugli
Utili Netti (24.909.114 euro) è stato del 12%. Ottimi risultati, sempre in termini di valore della produzione sono stati realizzati anche da COOP CONSUMATORI NORDEST, SPESA
INTELLIGENTE Spa
e da COOP CENTRO ITALIA (COOP).

La prima, ubicata nella città di Reggio Emilia, raggiunge un giro d’affari di 912.547.000 euro con un incremento del 9%, SPESA INTELLIGENTE Spa, di San Martino Buon Albergo in provincia
di Verona, ha fatto registrare ricavi per 890.662.896 euro con un Trend di crescita del 9% unitamente ad un Trend positivo del 17% riportato finanche sull’Utile (24.475.201 euro) mentre per
COOP CENTRO ITALIA (COOP) l’incremento ottenuto sul giro d’affari (611.821.868 euro) è stato dell’8%.

Emerge come una tra le prime realtà virtuose la bolognese CONAD CONSORZIO NAZIONALE DETTAGLIANTI (COOP) grazie ad un Fatturato (810.967.738 euro) che nell’ultimo esercizio
è aumentato del 31%, raggiungendo allo stesso tempo un Trend di crescita importante sugli Utili che risultano pari a 30.525.152 euro. In crescita tra le altre la marchigiana MAGAZZINI
GABRIELLI Spa
, il cui Trend positivo di crescita è stato del 12% a fronte di un consolidato pari a 521.168.790 euro e da TUO Spa: 407.455.632 euro di Fatturato ed un incremento del
22% rappresentano lo score dal Gruppo di Roma.

Tra le società che hanno realizzato una crescita congiunta su entrambi gli indici troviamo IPERAL Spadi Milano il cui Fatturato (419.347.887 euro) è cresciuto del 55%
mentre il risultato d’esercizio (19.048.166 euro) ha avuto un Trend positivo pari al 58%, a seguire le due siciliane EUROSPIN SICILIA Spa e PALERMO DISCOUNTS Srl: la prima grazie
ad un incremento che si attesta intorno al 9% raggiunge quota 232.038.245 di Fatturato, unitamente ad un Trend positivo di crescita del 15%ottenuto sull’Utile Netto (8.205.673 euro), mentre per
PALERMO DISCOUNTS Srl il volume d’affari realizzato è stato pari a 94.988.550 euro (+16%) e il risultato d’esercizio è aumentato (1.320.988 euro) del 95%.

Da sottolineare, inoltre, gli ottimi risultati concretizzati da PAM FRANCHISING Spa (VE), il cui volume d’affari ha raggiunto quota 231.015.830 euro ( 95%), seguita dalla toscana
COMMERCIALE ORTOINVEST Srl di Pistoia, dove il valore della produzione (131.745.517 euro) è aumentato del 17%.

Altre autorevoli Best Companies del settore sono: ASPIAG SERVICE Srl di Bolzano il cui Trend positivo sul giro d’affari (1.480.997.434 euro) è stato del 3%, le veronesi
EUROSPIN ITALIA Spa con 4% di ricavi nell’ultimo esercizio, SUPERMERCATI MARTINELLI Srl (+9%), MIGROSS Spa di Bussolengo (+7%) e l’isolana EUROSPIN SICILIA Spa
(+9%).

Buoni, in termini di redditività invece, sono stati i Trend positivi riportati dalle umbre PAC 2000 A (COOP) con un incremento del 13% ottenuto sulla ‘voce ultima’ del
bilancio e EUROSPIN TIRRENICA Spa con un incremento del fatturato del 10,61%.

Nonostante l’onda lunga del collasso finanziario avvertita più di un anno fa, è ancora ben percepibile, la Grande Distribuzione riesce in qualche maniera a mantener il passo
rispetto al rallentamento generale dell’economia e in quanto settore anticiclico per eccellenza, meglio di altri è riuscita a difendersi da questa inedita contingenza economica.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento