Copargi avverte: la crisi del settore latte sta piegando il comparto

Copargi avverte: la crisi del settore latte sta piegando il comparto

Roma – L’attuale situazione del mercato del latte è caratterizzata da un profondo squilibrio tra offerta e domanda. E’ quanto sottolinea, in una nota, Copagri sottolineando come i
produttori di latte di tutta Europa non riescono ad andare oltre un ricavo sprofondato in un intervallo tra i 19 e 23 centesimi al litro e ciò mentre i costi di produzione ammontano a 40
centesimi al litro.  

“Trascinandosi da troppo tempo questo negativo trend – osserva la confederazione dei produttori agricoli – ha già causato perdite di reddito tali da rendere insostenibile il mantenimento
in attività di molte aziende e la conseguente cessazione dell’attività. Una situazione drammatica – sottolinea la Copagri – che merita la massima attenzione delle istituzioni
europee per giungere ad un’ineludibile e non più rinviabile soluzione.  

Copagri ed Emb (European Milk Board) sono impegnate, affinché tale soluzione passi per il mantenimento della produzione di latte in tutta Europa e, quindi, la garanzia di fornitura di
latte fresco di alta qualità ai consumatori. Alla presenza del commissario UE all’agricoltura, Mariann Fischer Boel, e del presidente di turno del Consiglio Agricolo, il ministro svedese,
Eskil Erlandson, la Commissione Agricoltura dell’Europarlamento, presieduta dal neo eletto, Paolo De Castro, incontrerà il direttivo dell’Emb. L’incontro servirà ad esporre il
quadro di una crisi che sta letteralmente piegando il comparto lattiero caseario in Italia, ed ormai divenuto insostenibile nel resto dell’Unione Europea e a valutare le possibili
soluzioni.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento