Convegno sugli Studi di Settore

 

Territorialità e modalità di costruzione degli studi di settore, contraddittorio con l’Agenzia delle Entrate e difesa del contribuente, valore probatorio e revisione
degli studi. Questi i principali temi al centro del convegno organizzato da Confcommercio di Enna e dalle altre organizzazioni datoriali della provincia di Enna con l’obiettivo di
verificare, in particolare, l’esatta applicazione del principio della territorialità nel meccanismo di funzionamento degli studi per rappresentare correttamente la
realtà delle piccole e medie imprese del terziario e dei servizi.

La normativa attualmente in vigore, che suddivide l’intero territorio nazionale in 5 aree omogenee, infatti, colloca proprio Enna nel gruppo con il maggior grado di istruzione e
benessere, quello, per esempio, in cui ricadono anche Milano, Roma, Bologna, Mantova, Brescia ed altri comuni. E’ quindi evidente la necessità di approfondire, in
particolare, questo meccanismo degli studi di settore e la conseguente scelta di Enna come sede del convegno.

Al convegno interverranno, tra gli altri, Giampietro Brunello, Amministratore delegato della So.Se., Luigi Magistro, Direttore Accertamento dell’Agenzia delle Entrate, Alessandro
Pagano, membro della Commissione Finanze della Camera, Vladimiro Crisafulli, membro della Commissione Finanze del Senato e i responsabili nazionali per il fisco delle organizzazioni
imprenditoriali e professionali Ance, Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confcooperative, Confesercenti, Confindustria, Dottori Commercialisti, Federfarma, Legacoop,
Upla Claai.

Il Convegno si terrà lunedì prossimo, 16 febbraio, presso l’Auditorium dell’Università Kore di Enna con inizio alle ore 9.00.

Per informazioni: segreteria del convegno tel. 0935-500971

 

Leggi Anche
Scrivi un commento