Contenimento spesa sanitaria: decreto in Senato

 

L’Assemblea del Senato ha concluso la discussione generale del ddl 1083, di conversione del decreto-legge 7 ottobre 2008, n. 154, recante disposizioni urgenti per il contenimento della
spesa sanitaria e in materia di regolazioni contabili con le autonomie locali. Ieri ha avuto luogo il seguito della trattazione del provvedimento, che dovrà poi essere esaminato
dalla Camera.

La discussione è iniziata il 4 novembre, dopo un dibattito introdotto dal sen. Morando relativo alla relazione tecnica sulla copertura di parte del provvedimento, con la
relazione del senatore Salvo Fleres, mentre il sen. Giaretta ha svolto la relazione di minoranza.

Il relatore Fleres ha illustrato i contenuti del provvedimento che adotta misure per agevolare l’erogazione alle Regioni delle risorse finanziarie finora sospese per il mancato
adempimento dei piani di rientro dai disavanzi sanitari; stanzia 260 milioni di euro per consentire ai Comuni di coprire per il 2008 il mancato introito derivante dall’abolizione
dell’ICI, sottraendoli al Fondo per le aree sottoutilizzate; accelera i piani di ridimensionamento della rete scolastica; stanzia risorse a favore dei Comuni di Roma e Catania.

Nella relazione di minoranza, il sen. Giaretta ha criticato le scelte marcatamente centraliste del Governo, che ha concentrato le poche risorse disponibili in iniziative inopportune
nell’attuale difficile congiuntura economica, quali l’abolizione dell’ICI e la detassazione degli straordinari, tra l’altro prelevandole agli stanziamenti per lo sviluppo delle aree
sottoutilizzate e sottraendole alla spesa per investimenti per finanziare la spesa corrente.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento