Congresso mondiale su allergie e asma, a Milano dal 22 al 26 giugno

Congresso mondiale su allergie e asma, a Milano dal 22 al 26 giugno

Milano – Tra le molte novità della ricerca scientifica presentate allo EAACI-WAO World Allergy and Asthma Congress 2013 che si terrà a Milano dal 22 al 26 giugno 2013
uno studio australiano fornisce la prova di una ‘programmazione fetale’ delle allergie alimentari.

Questo studio mostra che già durante la vita prima della nascita, il feto è esposto a fattori ambientali che possono predeterminare allergie alimentari al di là dei fattori
genetici. I bambini possono quindi nascere con una tendenza a sviluppare allergie alimentari a causa della esposizione a fattori ambientali avvenuta durante la gravidanza.

Trovare risposte alla crescente sfida posta a livello mondiale dalle allergie è l’obiettivo del più grande congresso mondiale sulle allergie e l’immunologia. Il congresso è
organizzato congiuntamente dalla European Academy of Allergy and Clinical Immunology (EAACI) e dalla World Allergy Organization (WAO).

Oltre 8.000 persone provenienti da oltre 100 nazioni sono attese allo EAACI-WAO World Allergy and Asthma Congress 2013 che si terrà a Milano dal 22 al 26 giugno per presentare e
discutere le ultime novità nel campo della allergia e della immunologia clinica.

Si tratta del principale congresso mondiale su questo tema. Numerosi studi capaci di aprire nuove vie alla ricerca saranno presentati con l’obiettivo di ridurre l’impatto delle allergie grazie
a una diagnosi precoce, trovare nuove strategie di prevenzione, migliorare le terapie prescritte a un crescente numero di pazienti.

Le origini precoci delle allergie saranno uno dei temi chiave nella edizione 2013 dello EAACI-WAO World Allergy and Asthma Congress cosi come i biomarcatori dell’allergia e dell’asma e i
progressi clinici in immunologia.

Il congresso EAACI-WAO World Allergy and Asthma 2013

Il programma prevede 8 Simposi Plenari, 45 simposi, 3 Simposi Satellite, 30 Sessioni ‘Meet the expert’, 25 Workshop e 34 Sessioni di Presentazioni Orali ed è mirato a condividere le
informazioni più aggiornate nel settore. Sono stati ricevuti un totale di 2145 abstract, il numero più alto mai registrato in un congresso dedicato alle allergie e questo riflette
come le allergie siano diventate una seria minaccia alla salute in tutto il mondo.

Il presidente della EAACI e del Congresso, il professore Cezmi Akdis, ha detto che “le allergie e l’asma sono un problema di salute pubblica di primaria importanza che influenza le vite di
molte centinaia di milioni di persone nel mondo con una prevalenza crescente nei Paesi in via di sviluppo. I governi e le popolazioni affrontano enormi costi diretti e indiretti con gravi
effetti macroeconomici dovuti ai costi dell’assistenza e alla minore produttività dei pazienti, Sono fiducioso che questo congresso porterà molte informazioni a chi è
impegnato ad affrontare questo enorme e crescente problema globale”.

Il professor Ruby Pawankar, Presidente della World Allergy Organization e del Congresso ha aggiunto che: “la gravità e la complessità delle malattie allergiche crescono con il
diffondersi del benessere fra le società e la preoccupazione principale sta nel fatto che i bambini sopportano il peso maggiore di questa evoluzione. Per far fronte a questo problema, la
soluzione urgente è una approccio multidisciplinare e questo Congresso affronterà con chiarezza le varie sfide che si pongono nella cura del paziente e mostrerà la strada
per rispondere ai bisogni di salute che non trovano ancora risposta”.

Il Professor Giorgio Walter Canonica, Presidente del Comitato organizzatore locale del Congresso, sottolinea come il crescente impatto delle allergie nel mondo sia “una realtà anche per
l’Italia. La prevalenza e il costo delle allergie stanno continuamente crescendo. Il Congresso che si terrà a Milano offre una opportunità unica per approfondire le attuali e
future strategie, farmacologiche e non, per contrastare meccanismi e sintomi delle allergie. Questa sarà una opportunità unica grazie alla attiva partecipazione dei più
noti scienziati del settore. Le società italiane di allergologia AAITO e SIAIC sono felici di ospitare e di contribuire al successo di questo Congresso”.

Cosa è la EAACI

La European Academy of Allergy and Clinical Immunology, EAACI, è una organizzazione senza scopo di lucro attiva nel campo delle malattie di origine allergica e immunologica come l’asma,
la rinite, l’eczema, le allergie legate all’ambiente di lavoro, agli alimenti o ai farmaci e lo choc anafilattico. Fondata nel 1956 a Firenze, la EAACI è divenuta la principale
Associazione medica nel settore. Ne fanno parte oltre 7.800 persone di 121 Paesi e 42 Associazioni nazionali.

Cosa è la WAO

La World Allergy Organization (WAO) è un’alleanza internazionale fra 92 Società scientifiche regionali e nazionali interessate alle allergie, all’asma e all’immunologia clinica.
Attraverso la collaborazione con le società che ne fanno parte la WAO offre un’ampia gamma di programmi educativi e attività sul territorio, simposi e conferenze, conduce
iniziative relative alla pratica clinica, all’erogazione di servizi e al training dei medici per meglio comprendere e affrontare le sfide che si pongono agli allergologi e immunologi di tutto
il mondo.

www.eaaci.org

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento