Nutrimento & nutriMENTE

Confesercenti Toscana scrive a Martini

By Redazione

Firenze, 11 Ottobre 2007 – “Non è più pensabile assistere alla paradossale situazione – scrive Massimo Vivoli Presidente regionale Confesercenti a Claudio Martini ed
all’Assessore Paolo Cocchi – che vede diversi organismi istituzionali, ognuno dei quali dà una propria e diversa interpretazione, lasciando in un profondo disagio e nel caos una intera
categoria di imprenditori turistici, che con speranza e favore aveva accolto le dichiarazioni del Vice Presidente del Consiglio Francesco Rutelli”.

Questa vicenda aggiunge Vivoli “contribuisce ad affermare un giudizio negativo su tutte le istituzioni coinvolte”. Le imprese balneari, “anche a fronte della non brillante stagione turistica
appena alle spalle, devono essere messe nelle condizioni di avere assicurata la certezza di quanto devono pagare per i canoni balneari e che tale aumento sia equo”.
Per questi Motivi Confesercenti chiede alla Regione Toscana, che ha sempre dimostrato sensibilità e attenzione al mondo della PMI del turismo, un interessamento per dare una soluzione
definitiva e positiva alla vicenda dei canoni balneari.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: