Confagricoltura: interventi creditizi per superare l’indebitamento delle aziende agricole

Confagricoltura: interventi creditizi per superare l’indebitamento delle aziende agricole

Aiutare le imprese a raggiungere un maggiore equilibrio finanziario, attivando operazioni creditizie di ristrutturazione e consolidamento e dare agli imprenditori agricoli la possibilità
di usufruire di una sospensione dei pagamenti, soprattutto nei confronti delle banche. E’ quanto è stato proposto da Confagricoltura alla Commissione Agricoltura del Senato nell’ambito
di un’indagine conoscitiva sullo stato dell’indebitamento delle aziende agricole.

Confagricoltura ricorda che l’ammontare del debito del sistema agricoltura nei confronti delle banche ammonta, dagli ultimi dati pubblicati dalla Banca d’Italia, a 37,8 miliardi di euro. E’ una
cifra importante, che rischia di divenire un peso gravoso ed un vincolo fortemente penalizzante per il futuro soprattutto in questa fase congiunturale di stagnazione economica e di restrizione
creditizia, con le imprese agricole strette tra l’aumento dei costi e il calo delle quotazioni all’origine.

Confagricoltura, nel corso dell’audizione, ha sottolineato anche l’urgenza di provvedimenti sul lato del credito alle imprese, per garantire crescita ed occupazione nelle campagne. Ed ha
ribadito le richieste per la Finanziaria: il rifinanziamento del Fondo di Solidarietà nazionale, la conferma delle agevolazioni contributive per le zone svantaggiate e montane, la
riduzione del cuneo fiscale per le aree non agevolate del Centro e del Nord, la proroga delle agevolazioni per il gasolio agricolo, l’estensione della Tremonti-ter alle imprese individuali per
gli investimenti in macchinari ed attrezzature agricole ed il rifinanziamento agevolazioni tributarie per riordino fondiario a favore della piccola proprietà contadina.

Leggi Anche
Scrivi un commento