Confagricoltura in Arabia Saudita: grande successo delle imprese agricole italiane

Mentre sta per iniziare a Riyadh il vertice dei Paesi OPEC sulla crisi petrolifera e si discute di “quota 100”, nella capitale saudita si parla anche di agricoltura e del suo futuro.

Confagricoltura è presente, con un suo spazio espositivo, nella capitale araba alla fiera internazionale Saudi Food che si conclude il prossimo 15 novembre. Una finestra sul
più importante mercato dell’export agroalimentare italiano nel Medioriente, che apre le porte a tanti altri Paesi dell’area con notevoli prospettive di crescita.

Lo dimostrano anche i dati sull’interscambio agroalimentare tra Italia ed Arabia: le esportazioni crescono ad un ritmo di oltre il 20% l’anno ed il saldo, positivo, continua ad aumentare.

“Abbiamo scelto di aprirci al mercato arabo e di andare a conoscerlo più da vicino perché si presenta ricco di opportunità per gli imprenditori italiani e tra questi
sicuramente quelli che operano in agricoltura – sostiene il Presidente di Confagricoltura, Federico Vecchioni -, e l’interesse da parte delle Autorità e degli operatori commerciali del
Paese riscontrato in questi giorni ci conferma che la nostra strategia di internazionalizzazione ha imboccato la via giusta”.

Dopo l’inaugurazione da parte del ministro dell’Agricoltura saudita, Fhad Bin Abdulrahman Bin Suleiman Balghunaim, già ieri, primo giorno della manifestazione, un notevole numero di
operatori di Paesi arabi ha visitato lo stand di Confagricoltura, prospettando collaborazioni e possibilità di export. I comparti che hanno riscontrato più interesse, tra i tanti,
quelli dell’ortofrutta fresca e dell’olio di oliva.

La delegazione della Confederazione ha ricevuto ieri anche la visita dell’Ambasciatore italiano in Arabia Saudita, S.E. Eugenio d’Auria, che ha ricordato l’interessante memorandum siglato di
recente tra i Governi italiano e saudita nel campo della formazione. Uno strumento che potrebbe essere utilizzato anche per il trasferimento di know how in campo agricolo.

Confagricoltura ricorda che l’evento di Riyadh fa parte di un più ampio progetto di Confagricoltura sostenuto dal ministero del Commercio internazionale che condivide le scelte ed il
dinamismo degli imprenditori agricoli italiani.

Interscambio agroalimentare

Italia-Arabia Saudita (euro)

(elaborazione Confagricoltura su dati Istat)

import

export

saldo

2005

620.732

52.904.859

52.284.127

2006

1.205.951

66.449.193

65.243.242

Diff. 2006/2005

585.219

13.544.334

12.959.115

Diff. %

94%

26%

25%

Gen-Lug 2006

262.459

33.790.891

33.528.432

Gen-Lug 2007

100.351

41.287.458

41.187.107

Diff. 2007/2006

-162.108

7.496.567

7.658.675

Diff. %

-62%

22%

23%

Leggi Anche
Scrivi un commento