Conegliano: Ristorante & Hotel Cima professionalità, qualità e accoglienza

Conegliano: Ristorante & Hotel Cima professionalità, qualità e accoglienza

Oltre duecento persone hanno festeggiato martedì 16 giugno 2009 la riapertura del Ristorante & Hotel Cima di Conegliano, che si ripropone ad appassionati e gourmet nella nuova gestione
di Antonio Dalla Pasqua, affermato esponente della ristorazione trevigiana, formatosi alla scuola del «maestro» Antonio Palazzi e successivamente approdato alla gestione del
Castelbrando, portandolo a grandi risultati.

Da oggi, 18 giugno 2009, Dalla Pasqua affiancato da Silvia De Podestà, intraprende questa nuova avventura che
promette di arricchire la piazza enogastronomica trevigiana di un nuovo spazio dedicato al gusto e all’accoglienza, all’insegna della qualità e della professionalità.

Appena fuori dal centro storico di Conegliano, in Via XXIV maggio 61/A, il Ristorante & Hotel Cima offre ai propri ospiti 19 eleganti stanze dotate di ogni comfort e curate nei minimi
dettagli, con un servizio cordiale e familiare in grado di far sentire i clienti come a «casa propria».

Il Ristorante si presenta con una nuova veste, totalmente rinnovata grazie a un minuzioso lavoro di restauro che ha restituito al locale i pavimenti di marmo in stile veneziano, i mobili in
radica, un’ampia terrazza esterna dove soffermarsi per uno spritz o un aperitivo informale durante le serate estive.

L’offerta culinaria spazia fra diverse tipologie di proposte, capaci di soddisfare differenti esigenze: dal pranzo veloce di mezzogiorno, dove si possono mangiare piatti unici di grande
qualità, come insalatone, bavette al pesto di rucola e mandorle, cotoletta di vitello panama, baccalà alla vicentina, tagliata di carne selezionata ecc., senza spendere cifre
impegnative (da 7 a 15 euro vini esclusi); alle proposte serali con menu completi che propongono ricette e prodotti ricercati, ma che non dimenticano la tradizione e le tipicità del
territorio.

Tra i piatti in menu: prosciutto di coniglio agli agrumi, insalata di melone con perle di mozzarella e cipolla di tropea marinata; carpaccio di tonno e ananas; riso al limone e prosecco;
spaghetti di Pasta di Gragnano alla chitarra con scampi e zucchine; gnocchetti fatti in casa con julienne di verdure; lombetto di agnello alle erbe fini; filetto di Angus Cima (farcito con funghi
porcini, pasta di tartufo, cotto in padella e bagnato con vino rosso); bocconcini di pollastrello alle olive taggiasche; filetto di orata in padella agli agrumi. Tra i dessert: mousse di fragole;
soufflé paquita a base di gelato alla crema con frutta e panna montata fresca e una spolverata di cacao; sfogliatina di mele con crema al limone; crema catalana. Il prezzo del menu
completo si aggira sui 35-38 euro, vini esclusi.

La carta dei vini propone un’ampia scelta fra le etichette del territorio, una selezione dei migliori prodotti italiani e qualche perla delle produzioni estere.

Ad arricchire la struttura un angolo wine bar, aperto tutti i giorni, anche per chi è solo di passaggio, dove degustare aperitivi e cocktail, abbinati a stuzzicanti «cichetti
tipici».

Per informazioni:

Ristorante & Hotel Cima

Spritz Bar
Via XXIV maggio, 61/A
31015 Conegliano
Tel 0438-22648
Fax 0438-34761;
https://www.hotelcima.it
info@hotelcima.it

Leggi Anche
Scrivi un commento