Concorso Il Miele in cucina, si avvicina la finale

Concorso Il Miele in cucina, si avvicina la finale

Metti in miele in un concorso.

Questa l’anima di “Il Miele in cucina”, giunto alla fase finale, la competizione si prepara a trasferirsi all’Istituto Alberghiero di Soverato, nei prossimi 7-8 novembre.

Il concorso nasce nel 2011 dall’azione de Le Città del Miele, in prima fila la città del miele di Amaroni, provincia di Cosenza.
In base al regolamento, ogni anno si sceglie un tema diverso: nel passato, il miele e la pasta fresca, nel presente “Il miele e gli ortaggi”, diviso in due grandi sezioni: cucina e bar.

La prima si basa “Miele ed ortaggi” abbinati tanto alla verdure con carni bianche quanto a minestre e zuppe. Tale scelta si lega ai Grandi Mieli del Mediterraneo, messo al centro quest’anno
dall’associazione Le Città del Miele a partire dalla partecipazione al Vinitaly. La seconda sezione invece ha proposto “L’ape-ritivo Mediterraneo”: obiettivo, creare un pre-dinner capace
di esaltare il prodotto degli alveari.

Alla finale di Soverato partecipano 9 istituti, scelti tra i 33 iniziali. Ecco allora la presenza di squadre di Canosa di Puglia (Bt), Châtillon (Ao), Cosenza, Le Castella di Isola
Caporizzuto (Kr), Lamezia Terme (Cz), Locri (Rc), Marina di Massa (Ms), Torino e Villa Santa Maria (Ch). Ai ragazzi il compito di creare piatti, centrati sul miele e rispettosi delle due
sezioni. Il prodotto finito sarà esaminato da due giurie, istituzionale e tecnica, quest’ultima composta da esperti del settore.

Alla fine, verranno assegnati tre premi separati: due per la prima sezione (1.000 euro per minestre e zuppe, 1.000 euro per le carni bianche) uno, 500 per la sezione bar cocktail.

Infine, la manifestazione presenta un apposito sito, ricco di ricette, idee, notizie varie.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento