Compro prodotti alimentari scaduti, avariati, …pago in contanti

Compro prodotti alimentari scaduti, avariati, …pago in contanti

Milano, 21 giugno 2013
Questo messaggio ci era già pervenuto circa un anno fa (vedi a seguire email e articolo pubblicato il 26/4/2012). Allora avevamo oscurato i riferimenti ma ora li mettiamo ben in chiaro
perchè, se la proposta è seria e non infrange alcuna legge e/o non si configura alcun reato, può essere un’opportunità interessante per aziende agroalimentari
italiane.
In secondo luogo, si rende trasparente un’operazione che apparentemente è quantomeno nebulosa, o potrebbe nascondere traffici e/o azioni poco pulite.
Perchè, un’azienda di surgelati cerca prodotti scaduti e avariati? Ha trovato il modo di smaltirli in modo corretto e rispettoso delle norme? Ma in questo caso avrebbe dei costi e quindi
dovrebbe farsi pagare questo servizio.
Per quale arcano motivo è disposta a pagare in contanti un prodotto di scarto? Qualche malalingua potrebbe pensare che alcuni di questi scarti potrebbero essere rietichettati e rimessi nel
mercato, ovviamente, come dichiara la ditta stessa, in un altro Paese!
Vogliamo vederci chiaro.

Lasciamo che questo aspetto sia valutato da chi ne ha le competenze: la Guardia di Finanza, i Carabinieri NAC e NAS, la Guardia Forestale, … qualche ente di ispezione e controllo che operi a
livello internazionale… ci sarà pur una Commissione Europea che tra i suoi compiti abbia anche la salvaguardia e la tutela del consumatore!

Il sig. Theo Demmer, che immaginiamo sia il titolare della Demmer Trading, l’azienda olandese, non dovrebbe certo rammaricarsi di questo servizio di Newsfood.com, ovviamente se non ha nulla da
nascondere e opera nel rispetto della Legge.

Credo che il consumatore abbia il diritto di sapere che fine fanno i prodotti scaduti, quelli avariati, quelli sequestrati. Chi ci dà queste risposte?

Giuseppe Danielli
Direttore e Fondatore
Newsfood.com

Inizio messaggio inoltrato:
Da: “azienda olandese che opera nel”
Oggetto: azienda olandese che opera nel
Data: 17 giugno 2013 14:02:04 CEST
A: info@newsfood.com
Rispondi a: info@theodemmer.com

Buongiorno,
 
siamo Demmer Trading, azienda olandese che opera nel campo dei surgelati.
Acquistiamo i vostri “problem stocks” , ovvero prodotti che per diversi motivi non potete immettere direttamente sul mercato.
Siamo sempre alla ricerca di:
 
– eccessi di magazzino
– merce danneggiata
– merce con caratteristiche non conformi
– prodotti scaduti o in via di scadenza
– prodotti con packaging non idoneo
– merce avariata / di seconda scelta.
 
Per ulteriori informazioni e delucidazioni non esitate a contattarci,
 lasciando il vostro recapito telefonico, oppure completate il nostro form all’indirizzo:
Sarete ricontattati al più presto.
 
Cordiali saluti / Vriendelijke groet / With kind regards
Mit freundlichen grussen / Cordialement / Atentamente,

Theo Demmer
 
 
  (  0031-6-53327579
  *    info@0653327579.com
  *    info@special-sale.eu
  6    0031848676170
 
 
Demmer Food Trading
Postbus : 1172
3860 BD Nijkerk ( gld )
The Netherlands
    vat number  : NL 193223156 B03
    Iban              : Nl 59 ING B
    Bic                : INGBNL2A
    Bank account ING : 679275258 
    chambre of commece  : 08023168

Ecco il primo articolo pubblicato un anno fa su Newsfood.com e segnalato agli organi competenti:
Che fine fanno i cibi scaduti e avariati? …e quelli sequestrati!
I primi pare che vengano acquistati a prezzo di stock, surgelati e rimessi al consumo. E i controlli? …vengono effettuati da chi? …per quelli sequestrati non abbiamo risposte.
Pubblicato il 26/04/2012 alle 16:49
Riceviamo in redazione un’email che crediamo abbiano ricevuto anche molte aziende agroalimentari italiane.

Di questi tempi, tra i rimborsi IVA che arrivano con 2 o 3 anni di ritardo e la crisi dei consumi in atto, per qualcuno potrebbe essere un’occasione allettante per avere un po’ di
liquidità e poter tirare avanti…

Questi “benefattori” olandesi sono disponibilissimi a venire a ritirare piccole o grandi partite di merce alimentare che qui in Italia non potrebbe più essere immessa nella catena di
distribuzione al consumatore. E pagano subito, come i cinesi che stanno acquistando le diverse attività commerciali, con “rotoli di banconote”…niente ricevute bancarie, niente assegni,
niente bonifici o pagherò: pochi (tanti) , maledetti (benedetti) e subito.

E’ facile gridare allo scandalo, alla truffa. Noi ci limitiamo a portare a conoscenza il fenomeno e lasciamo i giudizi a chi si sente di dire il suo parere e di “sputare” sentenze, senza averne
titolo o competenza alcuna.

E’ indubbio che la crisi ci sia e non è facile per gli imprenditori, riuscire a rispettare gli impegni di consegne e pagare i fornitori, e per i consumatori arrivare a fine mese.

Ma se i prodotti scaduti, avariati, non in regola…vengono acquistati qui in Italia e “riciclati” e venduti in altri paesi, è facile pensare che in Italia possano esserci surgelati
anch’essi “riciclati”, provenienti da partite di stock… non proprio “salutari”.

E i controlli? Non ci risulta che ci sia un organo supremo di controllo sugli alimenti che possa operare in tutti i paesi e abbia potere di intervento.

Come è possibile stabilire la qualità di un alimento surgelato?

Quali garanzie ha il consumatore che ha il diritto sacrosanto di poter acquistare cibi che non  siano deleteri per la sua salute e quella dei suoi figli?

Non vorremmo che gli unici controlli possibili fossero quelli che il consumatore potrebbe ricevere  al Pronto Soccorso, o addirittura un referto di autopsia!

Ecco l’email che ci è pervenuta:

Inizio messaggio inoltrato:
Da: “Team xxxxS bv”  
Data: 26 aprile 2012 13:29:46 GMT+02:00
 
Oggetto: Acquistiamo con pagamento anticipato i vostri “problem stocks”

 
 
Buongiorno,
siamo xxxxx, uno dei membri di xxxxxxx. , azienda olandese che opera nel campo dei surgelati.
Da oltre vent’anni siamo presenti sui mercati di tutta Europa, ora vogliamo espanderci anche in Italia.
Acquistiamo con pagamento anticipato i vostri “problem stocks”, ovvero prodotti che per diversi motivi non potete immettere direttamente sul mercato.
 
Siamo sempre alla ricerca di:
– eccessi di magazzino
– merce danneggiata
– merce con caratteristiche non conformi
– prodotti scaduti o in via di scadenza
– prodotti con packaging non idoneo
– merce avariata / di seconda scelta.
 
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci, lasciando il vostro recapito telefonico, oppure completate il nostro form all’indirizzo
Sarete ricontattati al più presto.
Continua  a leggere e scopri le nostre 10 regole d’oro!
 
Distinti saluti,
 
Team xxxx Holland
 
1 ..Acquistiamo i vostri prodotti..

2 ..ci facciamo carico del trasporto..

3 ..pagamento anticipato..
 
4 ..abbiamo i nostri magazzini..

5 ..acquistiamo stocks grandi e piccoli..

6 ..siamo sempre in grado di reimballare..

7 ..siamo sempre presenti e veloci..

8 ..compriamo in tutta Europa ..
 
9 ..non vendiamo sui vostri mercati..

10 ..siamo sempre disponibili   
 
 

Redazione Newsfood.com
 

 

Leggi Anche
Scrivi un commento