Commercio, le vendite al dettaglio calano del -0,6%: è il record dal 1997

 

In base ai dati Istat, le vendite al dettaglio nel 2008 hanno fatto registrare una contrazione dello 0,6% rispetto al 2007, segnando il peggior risultato dal 1997.

“Purtroppo le nostre previsioni si sono avverate, e il calo dei consumi è stato particolarmente pesante nel 2008 – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi –
La causa di tale situazione risiede nell’aumento smisurato dei prezzi in tutti i settori avvenuto lo scorso anno. Ciò è confermato dal dato che vede gli hard
discount registrare un consistente aumento delle vendite ( 1,4%), proprio perché questa tipologia di esercizi, praticando prezzi sensibilmente inferiori rispetto a piccola e
grande distribuzione, attira un numero sempre crescente di consumatori costretti a tirare la cinghia”.

“La soluzione per salvare il commercio italiano è solo una: riduzione generalizzata dei prezzi di almeno il 20% e liberalizzazione dei saldi. Solo così –
afferma Rienzi – sarà possibile sostenere i consumi e permettere ai cittadini di acquistare, salvando migliaia di negozi che, di questo passo, rischiano la chiusura entro
la fine del 2009”.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento