Coccia (Federcoopesca): “Bene i primi interventi sul tonno”

 

Roma – “Ci sono i primi positivi interventi per fronteggiare l’emergenza del comparto tonniero italiano”. Massimo Coccia, presidente della Federcoopesca-Confcooperative, commenta
così con l’ANSA le misure approvate ieri nel corso della Commissione consultiva centrale per la pesca e l’acquacoltura presso il Mipaaf.

Si tratta del via libera ad incentivi più sostanziosi per la dismissione volontaria della flotta, mentre per la chiusura anticipata della campagna di pesca imposta da Bruxelles,
verranno previsti sia il pagamento di una mensilità per i marittimi imbarcati, che gli indennizzi per le imprese che hanno pescato meno della quota di cattura stabilita.

Sul fronte dell’attuale fermo pesca del pesce spada, la Federcoopesca-Confcooperative ha chiesto misure a favore degli operatori nel caso in cui le restrizioni dovessero proseguire
anche nel 2009. Altro tema affrontato ieri è stato quello dei bandi per le demolizioni, per il quale è stato approvato uno schema di decreto che posticipa al 28 febbraio
2009 il termine per la consegna delle domande, in modo da prevedere indennizzi più congrui.

“Questo consentirà di attuare tagli della flotta meno dolorosi per un settore che – conclude Coccia – attende anche di sapere chi dovrà farsi carico dei costi di gestione
degli apparati satellitari (blue-box), prima che la Telecom interrompa le comunicazioni, paralizzando in porto migliaia di pescherecci”. (ANSA).

Leggi Anche
Scrivi un commento