Clima: pubblicato nuovo Piano nazionale di allocazione delle emissioni

“Una buona notizia, il taglio imposto da Bruxelles è proprio quello che chiedevamo da sei mesi, adesso abbiamo accorciato la distanza dall’Europa ma se vogliamo recuperare il ritardo da
Kyoto dobbiamo fare uno sforzo ancora maggiore visto che rispetto al 1990 le nostre emissioni sono aumentate del 13% anziché diminuire del 6,5% come imposto dal Protocollo”.

Così il presidente nazionale di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza commenta il piano nazionale di allocazione delle emissioni pubblicato oggi sul sito del Ministero dell’Ambiente e
Tutela del territorio.

“Ora è importante non accontentarsi e andare avanti su questa direzione – continua Cogliati Dezza – perché ci sono altri settori oltre all’industria dove dobbiamo assolutamente
ridurre le emissioni primi fra tutti quello edilizio e dei trasporti che pesano sempre di più nella bilancia italiana dei gas serra. Il traguardo non è ancora raggiunto – conclude
il presidente di Legambiente – e l’Italia non può permettersi di perdere altro tempo”.

Leggi Anche
Scrivi un commento