Cina: Acqua, Mineracqua accusa: Quella cinese era contraffatta, non era minerale ma solo potabile

Roma – Mineracqua, l’organizzazione imprenditoriale che riunisce, rappresenta e tutela le industrie italiane che imbottigliano acque minerali naturali, precisa che l’acqua cinese
finita sotto accusa per aver causato diversi casi di bruciatura non è minerale ma rientra nella categoria acque potabili L’acqua minerale è pura all’origine – spiega
l’associazione – proviene da un giacimento protetto e incontaminato, è imbottigliata alla sorgente e non è mai soggetta a trattamenti di potabilizzazione. Inoltre ha
effetti che favoriscono la salute. L’acqua potabile, invece, proviene da pozzi, laghi, fiumi ed é soggetta a trattamenti di potabilizzazione e disinfezione. L’acqua cinese
contaminata di ‘Master Kong’ proviene infatti – conclude Mineracqua – dal fiume Hanjiang River ed è stata sottoposta a disinfezione con prodotti a base di cloro.

Una marca di acqua minerale cinese é finita sotto accusa per aver causato diversi casi di bruciatura in bocca, complice una quantità di cloro 3.800 volte superiore ai
livelli di sicurezza. L’acqua contaminata di ‘Master Kong’, uno dei maggiori produttori cinesi di noodle istantanei, viene dal fiume Hanjiang River, fortemente inquinato specialmente
nelle proprie ramificazioni. Ne aveva bevuto solo un sorso un cliente della provincia dello Xinjiang lo scorso 8 ottobre, ma era bastato a bruciargli la bocca. Altrettanto sfortunato
è stato Xiang Jianghua, originario dell’Hubei. “Non solo l’acqua mi ha bruciato la bocca, ma mi ha fatto vomitare sangue”, ha protestato, ottenendo dalla società soltanto
il rimborso delle spese mediche. Secondo la Master Kong la bottiglia di Xiang sarebbe stata aperta e manomessa e si tratterebbe di un caso isolato, ma altre voci iniziano a reclamare
giustizia dal passato. Un uomo di Pechino ha puntato il dito contro la società, lamentandosi di aver avuto problemi analoghi due anni fa, dopo aver bevuto una bottiglietta
d’acqua comprata a una bancarella per strada. “Mi sono bruciato la bocca al primo sorso e ho avuto un tremendo mal di stomaco”.

(ANSA)

Leggi Anche
Scrivi un commento