Ciliegie: dopo lo sport, contro stress e fatica

Ciliegie: dopo lo sport, contro stress e fatica

Le ciliegie amiche degli sportivi.

Lo afferma una ricerca della Northumbria University, diretta dai dottori Glyn Howatson e Phillip Bell e pubblicata su “Nutriens”.

Gli studiosi hanno lavorato con l’obiettivo di combattere i postumi da sport come infiammazione e stress ossidativo, capaci di provocare danni e dolori muscolari. Analisi precedenti avevano evidenziato l’effetto benefico delle ciliegie per i praticanti di sport come sollevamento pesi e maratona: così, gli esperti si sono concentrati sul frutto in questione.

Per cominciare, il team della Northumbria University ha reclutato 16 volontari, preparandoli per una gara di tre giorni. Dopodichè, i volontari sono stati divisi in due gruppi: il primo ha consumato 30 ml di succo di ciliegie Montmorency (la varietà scelta per l’esperimento) concentrato, il secondo un placebo, ma con le stesse calorie.

Infine, i volontari hanno rispettato una stretta tabella di marcia: le bevande venivano assunte due volte al giorno per sette giorni; durante il quinto, sesto e settimo giorno sono stati poi eseguite prove di ciclismo prolungate ed ad alta intensità, al fine di replicare le esigenze di una gara ciclistica di tre giorni.

Gli esami clinici hanno mostrato come il primo gruppo (consumatori di ciliegie) avesse nel sangue un livello di marcatori dell’infiammazione e dello stress ossidativo significativamente più basso rispetto a quello del secondo gruppo.

Concludono allora i ricercatori: “Precedenti studi hanno esaminato l’effetto delle visciole sul recupero dopo un esercizio di sollevamento pesi e la maratona, ma fino a ora non avevamo informazioni sul recupero dopo l’esercizio intenso da ciclismo. Abbiamo trovato che i ciclisti che consumano succo di ciliegia Montmorency avevano statisticamente significativi indici inferiori di infiammazione e stress ossidativo metabolico, cosa che è stata dimostrata per la prima volta seguendo questo tipo di esercizio”.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento