Cibo per l’anima: i sapori familiari combattono la solitudine

Cibo per l’anima: i sapori familiari combattono la solitudine

La pasta di una volta, il polpettone delle feste e magari il riso “di casa”: i sapori familiari provocano emozioni positive, alleviando il disagio e combattendo il senso di solitudine.

A spiegarlo una ricerca dell’Università di Buffalo, diretta da Jordan Troisi e Shira Gabriel e pubblicata su ” Psychological Science”.

Gli scienziati hanno coinvolto alcuni volontari, dividendoli in due gruppi.

In base alle istruzioni ricevute, il primo gruppo ha scritto un racconto con tema un litigio recente avuto con una persona cara. Invece, al secondo gruppo è toccato un esercizio di
scrittura neutro, senza implicazioni emozionali.

Nella seconda fase, i gruppi sono stati sciolti e si sono formati due nuovi raggruppamenti. Dopodiché, il “nuovo” primo gruppo ha scritto un brano relativo ad un’esperienza avvenuta
durante il consumo di un cibo “di casa”. Il “nuovo” secondo gruppo ha invece descritto emozioni e sensazioni provate durante l’assaggio di una pietanza innovativa.

Infine, tutti i soggetti hanno compilato un questionario, quantificando il livello di solitudine percepito.

In base alle risposte, gli scienziati hanno concluso come, in primis, il saggio sui cibi familiari spesso verteva di pranzi consumati con familiari od amici intimi. Solida la relazione
cibo-psicologia: scrivere di un contrasto con amici e/o parenti aumentava il senso d’isolamento, ma mettere nero su bianco il consumo di una pietanza familiare riduceva la solitudine percepita.

Conclude Jordan Troisi: “Abbiamo trovato che i cibi ‘comfort’ sono costantemente associati con chi ci è vicino. Consumare – o pensare a – questi alimenti serve a ricordare anche la
vicinanza delle persone con cui siamo abituati a mangiarli”.

FONTE: “Chicken Soup for the Soul: Comfort Food Fights Loneliness” Association for Psichological Science Press Release, 21/03/011

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento