Cia: «i successi contro la criminalità organizzata dimostrano che lo Stato c'è»

“Non possiamo che esprimere il nostro plauso e ringraziamento alle forze dell’ordine e alla magistratura per i significativi successi ottenuti nei giorni scorsi contro la criminalità
organizzata in Sicilia. Si è trattato di un colpo durissimo inferto dallo Stato nei confronti della mafia che riaccende e rafforza la speranza perché la legalità e la
sicurezza tornino a trionfare”. E’ quanto sostenuto dal presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi, nel suo intervento a Palermo all’Assemblea dei dirigenti
regionali dell’Organizzazione incentrato sul tema “L’agricoltura siciliana tra manovre e sfide del mercato”.

“Gli ultimi eccellenti arresti -ha aggiunto Politi- hanno confermato che lo Stato c’è ed è forte. E’ un’ulteriore dimostrazione che la mafia si può battere. Si tratta,
comunque, di un’azione tenace ed incisiva da continuare senza sosta. Le istituzioni, insieme con la società civile, devono operare verso questa direzione con la dovuta fermezza. Solo una
totale mobilitazione del tessuto sociale può determinare un reale cambiamento”.
Il presidente della Cia ha, infine, sottolineato che “successi del genere contro la criminalità organizzata non possono che creare soddisfazione in un settore come quello agricolo che,
proprio in Sicilia, è sottoposto a violenze, soprusi, angherie e ad ogni tipo di sopraffazione da parte della mafia. Il risultato ottenuto dalle forze dell’ordine e dalla magistratura,
quindi, aprono una pagina nuova e prospettive più incoraggianti per chi vive nella democrazia e nella legalità”.

Leggi Anche
Scrivi un commento